Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Laurea Honoris Causa al campione di equitazione Lorenzo De Luca

Stamani la cerimonia per il conferimento. Il rettore: "Un cavaliere che ha fatto del salto degli ostacoli un suo stile di vita"

L’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Veterinarie ha ospitato, stamane, la cerimonia di conferimento della Laurea Magistrale Honoris Causa in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate al Campione di equitazione Lorenzo De Luca.

La Laudatio è stata affidata al prof. Daniele Bruschetta, ordinario del Dipartimento BIOMORF.

Alla cerimonia hanno preso parte il rettore Salvatore Cuzzocrea, il direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie Francesco Abbate, il direttore del Dipartimento BIOMORF Sergio Baldari, il direttore generale Francesco Bonanno e i rappresentanti della governace d’Ateneo.

Inoltre, erano presenti l’avvocato Marco Di Paola, presidente Federazione Italiana Sport Equestri e Fabio Parziano, Presidente FISE Sicilia. Siamo orgogliosi – ha detto il rettore, di conferire la Laurea Magistrale Honoris Causa in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate al cavaliere De Luca.

“La nostra Università ha dimostrato grande attenzione nei confronti dello sport ed in particolare dei nostri studenti-atleti. Per questa ragione abbiamo scelto di conferire un titolo di Laurea a De Luca, cavaliere che ha fatto del salto degli ostacoli un suo stile di vita. È la dimostrazione di come impegno e abnegazione possano ripagare tutti i sacrifici fatti per raggiungere i propri obiettivi. La sua carriera può essere da esempio per molti giovani e far scoprire loro questo nobile sport che mette in simbiosi l’uomo e il cavallo. Nell’ottica di una sempre maggiore attenzione nei confronti dello sport, nei prossimi giorni incontrerò il Ministro Abodi per definire la dual carrier degli studenti atleti. UniMe consente ai propri giovani di non pagare le strutture sportive d’Ateneo, di calendarizzare gli esami universitari per poter conciliare al meglio l’attività sportiva e lo studio”.

Il cavaliere, Lorenzo De Luca, sale in sella per la prima volta a nove anni nella sua Lecce, senza sapere che non ne sarebbe più sceso. Nel 2013 arriva la chiamata che gli cambia la vita, quella di Stephan Conter che lo invita alla scuderia Stephex Stables. Da quel momento, Lorenzo De Luca, che dal 2015 è anche Aviere scelto dell’Aeronautica militare italiana, ha una carriera tutta in salita che lo porta a diventare il fiore all’occhiello dell’equitazione italiana.

Nel 2016 scala il Ranking List della FEI, classificandosi al sesto posto della graduatoria, traguardo conquistato per la prima volta da un italiano. L’anno seguente migliora la classifica assestandosi al secondo posto. L’aviere salentino, sportivo di fama nazionale e internazionale, nel 2018 si aggiudica la vittoria del prestigioso concorso ippico internazionale ‘Piazza di Siena’ che si tiene ogni anno a Roma ed ha il merito di aver portato l’Italia alla vittoria dopo 24 anni.

Il suo albo d’oro sportivo annovera anche il 1º posto in Graduatoria nazionale per 4 anni consecutivi. In campo internazionale ottiene, anche, il 1º posto alla Coppa delle Nazioni del Gran Premio Dublino nel 2016, il 1º posto al Gran Premio Shanghai, Valkenswaard nel 2017, il terzo posto nella classifica finale del Global Champions Tour nel 2018.

De Luca è l’unico cavaliere italiano ad aver mai partecipato al Top 10 di Ginevra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laurea Honoris Causa al campione di equitazione Lorenzo De Luca
MessinaToday è in caricamento