rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Lavoratori mensa Ersu, scatta lo sciopero: “Continui ritardi nei pagamenti” 

Cgil Filcams proclama stato di agitazione. Campolo: “Una situazione grave e intollerabile che si ripete costantemente. Chiediamo l’attivazione del pagamento in solido della stazione appaltante” 

Continui ritardi nei pagamenti delle retribuzioni, compresa quella di marzo: scatta lo sciopero per i lavoratori e le lavoratrici delle mense dell’Ersu Messina gestite dall’azienda “Ad maiora”, in programma oggi (martedì 3 maggio) a partire dalle ore 10 di fronte alla sede dell’Ersu (lato mensa, via Ghibellina), contestualmente allo proclamazione dello stato di agitazione. È stato deciso stamane dalla Cgil Filcams Messina, guidata dalla segretaria generale Giselda Campolo, e da altre organizzazioni sindacali, a causa dei reiterati e costanti ritardi nelle retribuzioni, l’ultima quella della mensilità di marzo, già segnalata con una lettera inviata dal sindacato il 28 marzo scorso. Lo sciopero per l'intera giornata riguarda le persone afferenti al servizio di ristorazione presso l’Ersu.

“Si tratta di una situazione grave e intollerabile che si ripete costantemente - spiega la Campolo - ricordiamo che i pagamenti devono avvenire entro e non oltre il 10 del mese successivo a quello in cui è avvenuta la prestazione di lavoro. Lo avevamo già chiesto a fine marzo e ad oggi non abbiamo ottenuto risposta né dall’Ad maiora nè dall’Ersu. La giusta retribuzione è un diritto di base senza il quale non esiste dignità del lavoro. I mutui, i prestiti, gli affitti, le bollette, le normali esigenze di vita delle famiglie - prosegue la segretaria - non aspettano che la Ad maiora decida di pagare quanto dovuto. L'azienda ha il rischio d'impresa e quando si aggiudica un appalto deve avere la capacità di anticipare gli stipendi. L'Ersu a sua volta è responsabile di tutte le mancanze delle aziende alle quali affida gli appalti. Chiediamo di avere immediato risconto dell'avvenuto pagamento degli stipendi, in caso contrario, già da ora chiediamo che l’Ersu restituisca alle lavoratrici e ai lavoratori la mensilità di marzo e trovi una soluzione definitiva per restituire serenità a chi porta avanti il servizio di ristorazione per gli studenti dell'Università di Messina". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori mensa Ersu, scatta lo sciopero: “Continui ritardi nei pagamenti” 

MessinaToday è in caricamento