Abitanti di Ginostra come naufraghi, l'amministrazione comunale affida i lavori per ricostruire il pontile

Distrutto due mesi fa dai marosi, sarà la ditta Cincotta Edilfer di Lipari ad effettuare le opere in somma urgenza

Un passo avanti per risolvere i problemi legati al pontile di Ginostra che in questi utlimi due mesi ha costretto gli abitanti a sbarcare sull'isola come naufraghi, sulle scialuppe.

L'amministrazione comunale ha reso noto  che è già stato emesso dal responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune di Lipari il verbale per lavori da effettuarsi in somma urgenza per il ripristino della funzionalità dell’approdo. 

Il Comune ha riferimento alla nota  pervenuta via Pec e diffusa a mezzo stampa da parte d un abitante di Ginostra, Gianluca Giuffrè che per conto degli abitanti dell'isola ha più volte segnalato la necessità di provvedere prima possibile anche per le problematiche legate alla sicurezza in caso di nuove esplosioni dello Stromboli. Il pontile degli aliscafi è stato divelto dall’azione dei marosi che hanno colpito la frazione dell’Isola di Stromboli. 

"Con tale provvedimento - spiega il Comune - è stata incaricata la ditta Cincotta Edilfer di Lipari, con immediata esecutività, a realizzare anzitutto le strutture e ad effettuare tutte le successive lavorazioni e opere necessarie alla ricostruzione del pontile. Si ricorda che non è ancora stata emessa dagli enti preposti l’ordinanza di protezione civile che determini lo stato di calamità a seguito delle forti mareggiate dello scorso dicembre e che deve dare copertura finanziaria all’intervento - che questa Amministrazione non sta mancando di sollecitare - e nonostante ciò sono stati effettuati i dovuti sopralluoghi in loco dai nostri tecnici, che non sono certo eccezioni da relegare tra parentesi ma azioni necessarie e propedeutiche alla progettazione di interventi utili ed efficaci, a seguito dei quali è stata emessa la somma urgenza.  Appare dunque evidente, nei fatti, l’operato costante dell’Amministrazione Comunale nell’adottare tutte le possibili azioni di propria competenza e le procedure previste dalle vigenti normative e pertanto si rassicurano gli abitanti che tutte le azioni necessarie sono state e saranno intraprese a tutela del territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Coronavirus, due cittadini di Lodi in tribunale: intervengono infermieri in tuta e mascherine

  • L’appello di una donna catanese: “Cerco una bimba ricoverata al Piemonte più di 50 anni fa, fu il mio angelo"

  • Coronavirus, risoluzione anticipata del contratto per l'infermiere del video al Policlinico

  • Addio a Eliana Giorli, la staffetta partigiana che a Milazzo guidò le lotte comuniste accanto al marito

Torna su
MessinaToday è in caricamento