rotate-mobile
Cronaca

Autostrada da incubo, scendono in campo i sindaci: "Disagi non più tollerabili"

I primi cittadini di Villafranca, Rometta e Saponara pronti ad iniziative concrete contro i lavori infiniti sull'A20

Si prevede l'ennesima estate di code e disagi per chi utilizza l'autostrada Messina-Palermo. Ancora lontani dalla conclusione gli interventi sul viadotto Ritiro mentre slitta per l'ennesima volta l'apertura del bypass Baglio. E così sulle condizioni dell'A20 intervengono direttamente i sindaci di Villafranca, Saponara e Rometta. Giuseppe Cavallaro, Giuseppe Merlino e Nicola Merlino puntano il dito contro il Consorzio Autostrade e annunciano iniziative nei prossimi giorni.

"I gravissimi disagi - spiegano i tre sindaci -a cui sono sottoposti tutti gli utenti dell'autostrada A20, in particolare della tratta Rometta-Messina, non possono più essere tollerati. Come non possono essere più tollerati i conseguenti rilevanti danni che patiscono i cittadini ed il territorio".

 Nei giorni scorsi si sono riuniti i tre presidenti dei Consigli comunali di Villafranca Tirrena (Riccardo Ramuglia), di Saponara (Maria Spidalieri) e di Rometta (Francesco Rizzo) ed hanno posto le basi per "intraprendere ogni iniziativa utile per porre fine a quella che è un'autentica vergogna che si trascina ormai da numerosi anni e che crea gravi danni al territorio ed ai cittadini. Nei prossimi giorni verrà comunicata la strategia complessiva e la prima iniziativa intercomunale che si intendono attuare, con il coinvolgimento, oltre che delle amministrazioni e dei consigli comunali, anche delle associazioni e dei cittadini tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrada da incubo, scendono in campo i sindaci: "Disagi non più tollerabili"

MessinaToday è in caricamento