rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Via Nazionale , Contrada Ponte Schiavo

Ecco la nuova palestra della "Leonardo da Vinci", lavori di riqualificazione conclusi

Fine del cantiere nell'impianto che serve l'istituto di Ponte Schiavo

Nuova vita per la palestra della scuola "Leonardo da Vinci". Il Comune ha terminato gli interventi, finanziati dal ministero dell'Istruzione con 350mila euro, di manutenzione e riqualificazione dell'impianto sportivo a servizio dell'istituto di Ponte Schiavo. 

I tecnici hanno eseguito la sistemazione dei prospetti, sostituzione infissi e uscite sicurezza, nuova pavimentazione sportiva e segnaletica di gioco, rifacimento impianto elettrico, sostituzione infissi esterni spogliatoi, impermeabilizzazione terrazza di copertura (in variante). Si è provveduto inoltre allo sgombero delle suppellettili in disuso nei locali annessi alla palestra, riparazione dei guasti nei bagni, collocazione di impianto per acqua calda sanitaria. "Un restyling a tutto tondo - ha commentato il sindaco Federico Basile - che restituisce alla comunità una struttura moderna e funzionale, che arricchisce non soltanto la scuola ma tutto il territorio circostante, valorizzando le periferie e fornendo stimoli positivi ai giovani. Sono soddisfatto della strada intrapresa, che premia il duro e costante lavoro dell’Amministrazione comunale".

"La pratica del 'dual-use', – ha aggiunto il vicesindaco Salvatore Mondello- già ampiamente utilizzata in altri plessi, contribuisce a creare servizi a tutta la collettività, in quanto queste strutture possono essere fruite dagli studenti in orario antimeridiano, mentre nel pomeriggio sono a disposizione dei ragazzi del Quartiere. Un sistema di razionalizzazione che ha funzionato e che ha dotato la città di impianti sportivi aggiuntivi, sensibilizzando i giovani alle attività sportive, con tutte le ricadute positive che questo comporta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la nuova palestra della "Leonardo da Vinci", lavori di riqualificazione conclusi

MessinaToday è in caricamento