Villafranca Tirrena, finanziata la progettazione per riqualificare il lungomare

Il progetto prevede la demolizione di alcuni muretti in calcestruzzo nella zona Divieto e in via Baronia, l'allargamento della zona pedonale e la collocazione di impianti di illuminazione, la rimozione della vecchia ringhiera esistente, in parte divelta e arrugginita

Finanziata la progettazione per riqualificare il lungomare Cristoforo Colombo di Villafranca Tirrena, nel messinese. L'Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e diretto da Maurizio Croce, ha finanziato la progettazione esecutiva dei lavori di messa in sicurezza e ammodernamento dell'area, unitamente a misure di protezione dell'arenile. Prevista tutta una serie di soluzioni tecniche lungo i 1.200 metri circa del litorale che ne miglioreranno la funzionalità e l'impatto visivo e paesaggistico, dando nuova linfa allo sviluppo di un territorio con forte vocazione turistica, con strutture ricettive, balneari, bar e ristoranti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci troviamo in una zona R4, ad elevato rischio, e nella quale verrà ripristinata la piena funzionalità della barriera radente, limitrofa alla viabilità perdonale e carrabile, e garantito il ripascimento naturale con sabbia e ghiaia di adeguata pezzatura, oltre alla risagomatura della battigia, fortemente compromessa dall'azione erosiva delle maree. Saranno ripristinate le condizioni ottimali di esercizio della barriera soffolta, con una manutenzione specifica in quei tratti che presentano maggiori criticità. Il progetto prevede la demolizione di alcuni muretti in calcestruzzo nella zona Divieto e in via Baronia, l'allargamento della zona pedonale e la collocazione di impianti di illuminazione, la rimozione della vecchia ringhiera esistente, in parte divelta e arrugginita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Nonno positivo al Covid, tre alunni della "Catalfamo" in quarantena

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

  • Coronavirus, 98 i nuovi positivi in Sicilia (9 a Messina e provincia): a Patti una classe in isolamento

  • Caio Duilio, la dirigente rifiuta le aule: “Non permetterò che scelte miopi decretino la fine del Nautico”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento