Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Lavoro, novanta dipendenti della Città Metropolitana passano a 36 ore

Oggi la firma. Il nuovo orario di lavoro rappresenta la conclusione di un iter articolato durato oltre trent’anni

È stato ufficializzato stamane, dal sindaco metropolitano Federico Basile, alla presenza del segretario generale Rossana Carrubba e del dirigente Anna Maria Tripodo, il passaggio a trentasei ore settimanali dei novanta dipendenti “ex precari” della Città Metropolitana di Messina. Il riconoscimento della prestazione “full time” determina un allineamento, in termini orari, con tutti gli altri dipendenti dell’Ente.

Si conclude, pertanto, un lungo e articolato percorso, i cui passaggi risolutori sono stati il contratto di stabilizzazione firmato durante la sindacatura di Cateno De Luca e gli incrementi di orario disposti nel 2022 dal sindaco Basile.

“Si apre un nuovo capitolo lavorativo per novanta dipendenti della Città Metropolitana di Messina – ha dichiarato Basile – che da oggi possono contare su un contratto a tempo pieno che finalmente riconosce a tutti loro la dignità professionale per troppo tempo negata”. Al termine dell’incontro si è proceduto alla firma dei contratti di lavoro a trentasei ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, novanta dipendenti della Città Metropolitana passano a 36 ore
MessinaToday è in caricamento