Lavoro nero e mancata sicurezza, denunce e sanzioni per oltre 250mila euro

I controlli dei carabinieri a Messina e provincia. Su 19 ditte ispezionate, 13 sono risultate irregolari. Dipendenti controllati da telecamere senza alcuna autorizzazione

Su 19 ditte ispezionate dal nucleo Tutela Lavoro dei carabinieri, 13 sono risultate irregolari.

I controlli dei militari a Messina e provincia si sono focalizzati su bar, panifici, empori cinesi e supermercati. Sono emerse diverse violazione di legge a partire dall'impiego di personale in nero e mancanza delle norme di sicurezza previste dalle normative. Sono scattate quindi sanzioni per oltre 250mila euro.

In particolare, su 66 posizioni lavorative controllate, nove sono risultare in nero. 

In cinque casi è stato adotatto il provvedimento di sospensione dell’attivita’ imprenditoriale per aver impiegato personale in nero nella misura pari o superiore al 20% di quello effettivamente presente sul luogo di lavoro. Il provvedimento è stato successivamente revocato dopo che il titolare  ha provveduto a  regolarizzare la posizione dei lavoratori in nero, pagando anche la sanzione amministrativa aggiuntiva.

Nove datori di lavoro sono stati denunciati, a vario titolo, per violazioni delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro (mancata formazione ed informazione dei lavoratori, mancata fornitura dei dispositivi di protezione individuale, mancata sottoposizione personale a visite mediche obbligatorie), violazione delle norme a tutela dei lavoratori minori.

E' emerso anche l'impiego di impianti di videosorveglianza per il controllo dei lavoratori a distanza senza autorizzazione dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il sindaco Formica: "Se bloccheranno i milazzesi a Messina verrò io a prenderli"

  • Omicidio Lorena, De Pace impassibile davanti al gip ma si dispera per l'autopsia

  • Coronavirus, il figlio di una anziana della casa di riposo Come d'incanto: “Mia madre sta morendo, mandate rinforzi agli infermieri”

  • Coronavirus, la Sicilia regge al "picco": a Messina ricoveri a -3 e un solo decesso

  • In Sicilia la più bassa percentuale di contagi Covid, Ruggeri: “Il 25 aprile potrebbe essere la nostra nuova liberazione”

  • In cucina col mitico Priolo, inventore della brioches con due palle: ecco la ricetta passo dopo passo

Torna su
MessinaToday è in caricamento