Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

La Lectio magistralis di Perlinghieri celebra il cinquantenario dell’ultima lezione del professore Pugliatti

Il presidente della Società Italiana degli Studiosi del Diritto civile sul principio della massima attuazione della Costituzione

Una gremitissima Aula Magna del Rettorato ha ospitato un incontro per celebrare il Cinquantenario dell’ultima lezione del prof. Salvatore Pugliatti, con cui il celebre giurista italiano si congedò dalla cattedra di Diritto Civile. Per l’occasione, Pietro Perlingieri, presidente della Società Italiana degli Studiosi del Diritto civile, ha tenuto una Lectio Magistralis dal titolo “Salvatore Pugliatti e il principio della massima attuazione della Costituzione”.

I lavori sono stati aperti dai saluti istituzionali della rettrice Giovanna Spatari e del direttore del Dipartimento di Giurisprudenza Alessio Lo Giudice. L’evento è stato, introdotto dal prof. Angelo Federico (Ordinario di Diritto civile), moderato dalla prof.ssa Concetta Parrinello (Ordinaria di Diritto privato) e concluso da Maria Annunziata Astone (Ordinaria di Diritto privato).

“È motivo di grande piacere – ha detto la rettrice – rivolgere il mio primo saluto ufficiale in un’Aula Magna così gremita per un evento speciale dedicato al prof. Salvatore Pugliatti. Sono particolarmente lieta di poter intervenire al fianco del professore Perlingieri, un Maestro del Diritto Civile, già Senatore della Repubblica e Membro del CSM, nonché, Rettore più giovane d’Italia all’età di 28 anni. L’ultima lezione di Pugliatti si svolse proprio in quest’Aula Magna il 19 dicembre 1973, dove si congedò dopo 40 anni di passione e servizio per questa Università. Posso affermare, senza possibilità di essere smentita, che quella di Salvatore Pugliatti è una figura che occupa un posto di rilievo nella cultura italiana del Novecento. Non era solamente un illuminato giurista, ma anche un fine letterato, un musicologo ed un esperto d’arte. In altri termini, Pugliatti è stato un umanista integrale che lo storico e giurista Arturo Carlo Jemolo definì quale virtuoso esempio di vero uomo del Rinascimento, multicorde, come ben di rado ne vede il nostro tempo ed ancor più di rado il nostro mondo universitario. Con abnegazione ha onorato ed accresciuto il prestigio di questo Ateneo, rappresenterà sempre un faro a cui guardare per costruire insieme il futuro di UniMe”.

Lo Giudice, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza intitolato proprio a Pugliatti, ha poi rimarcato i valori incarnati dal celebre giurista italiano sottolineando, inoltre, gli aspetti più attuali della sua ultima lezione intitolata ‘Il Diritto ieri, oggi, domani: aspetti sociali e profili giuridici’. “Un ulteriore elemento significativo – ha sottolineato il docente -è rappresentato dal fatto che le attività convegnistiche del primo anno da Dipartimento universitario di eccellenza di Giurisprudenza si chiudano con un evento dedicato al Maestro Pugliatti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lectio magistralis di Perlinghieri celebra il cinquantenario dell’ultima lezione del professore Pugliatti
MessinaToday è in caricamento