Cronaca

Accordo Papardo Università, lettera di Todaro alla Regione sugli affidamenti delle Unità operative

L'esponente del Senato accademico ha scritto al presidente Schifani, al rettore Cuzzocrea e all'assessorato regionale alla Salute

L'esponente del Senato accademico dell'Università Paolo Todaro ha scritto al presidente della Regione Schifani, all'assessorato regionale alla Salute e al rettore Cuzzocrea sulla Convenzione Quadro tra l’Università degli Studi di Messina e l’Azienda Ospedaliera Papardo di Messina per l’affidamento di Unità operative a direzione universitaria, il servizio di sanitari universitari e l’istituzione di Scuole di Specializzazione nell’area di Ortopedia, Cardiochirurgia e Neurologia. 

"Come componente del Senato Accademico dell’Università degli Studi di Messina - scrive Todaro - non posso esimermi dall’esternare stupore per quanto appreso ed esporre quanto segue. Nella seduta del 27 aprile 2023, del Senato Accademico dell’Università degli Studi di Messina, l’Organo collegiale ratificava all’unanimità dei voti, ivi compreso quello del sottoscritto, la convenzione quadro relativa all’oggetto, inserita il giorno prima nell’o.d.g. in un generico punto riguardante “Autorizzazione stipula, rinnovo, ratifica e/o revoca convenzioni”, e senza l’allegata documentazione al riguardo. La gravissima omissione è stata poi oggetto di dichiarazione a verbale nella successiva seduta, con la quale esprimevo il personale dissenso in merito alla convenzione non conosciuta e alla esclusione della documentazione a disposizione dei componenti dell’Organo Accademico". 

A seguito di rimostranze delle Organizzazioni sindacali della dirigenza medica dell’Azienda Papardo, è scaturita una nota della Dirigenza dell’Assessorato della Salute, con la quale segnalava delle criticità riferibili ad alcuni articoli dell’Accordo perché non in linea con il Protocollo d’intesa Regione - Università del 03.04.2020. Il Rettore pertanto provvedeva a emanare un ulteriore Decreto di approvazione della convenzione contenente alcune modifiche - prosegue Todaro - sottoponendolo a ratifica nella seduta del Senato del 14 giugno 2023, e ottenendo il voto contrario del sottoscritto per la motivazione che tale Accordo risultava ancora in violazione del protocollo d’intesa Regione-Università, in quanto non prevedeva l’UOC di Cardiochirurgia tra quelle a direzione universitaria, e perché non risultava modificato l’Atto Aziendale dell’AO Papardo. Nella mattina del 15 giugno 2023, l’Assessore alla Salute attraverso mail, trasmetteva al Rettore l’atto di modifica dell’allegato A del Protocollo d’Intesa del
04.02.2020, con la sola aggiunta dell’UOC di Cardiochirurgia, facendola così rientrare tra quelle a direzione universitaria. Pertanto il Rettore, provvedeva a emanare un ulteriore Decreto riguardante l’allegato A del Protocollo, sottoponendolo ad ulteriore ratifica del Senato nell’ultima seduta del 5 luglio u.s., ottenendo sempre il voto contrario del sottoscritto per confermate presunte illegittimità. Ebbene già precedentemente, il 03.07.2023 la Direzione Generale dell’AO Papardo, con deliberazione n. 734, oltre alla presa d’atto della sottoscrizione della Convenzione tra Università e Azienda, affidava l’incarico di direzione dell’UOC di Cardiochirurgia e dell’UOSD di Neurochirurgia facendo seguito a un verbale del 29.06.2023 sottoscritto dal Commissario Straordinario ed il Rettore, i quali avevano già concordato d’intesa i due nominativi cui affidare gli incarichi, in palese violazione dell’art. 9, comma 6 del Protocollo d’intesa Regione - Università, senza pubblicità, trasparenza e massima partecipazione".

"La procedura di modifica dell’Allegato A, del Protocollo d’intesa Regione – Università non risulta al sottoscritto, aver seguito l’iter previsto dall’art. 4 del D.P.R. n. 70/1979 che prevede l’acquisizione del parere obbligatorio della Giunta Regionale, e tra l’altro il D.A. 605/2023 dell’Assessore della Salute, riportato all’art. 2 del testo della Convenzione, emesso privo del parere e non pubblicato sul sito web dell’Assessorato. Occorre rilevare che, non risulta da documenti ufficiali che all’AOU G. Martino di
Messina, ente di riferimento dell’Università, sia stata richiesta l’intesa sulla convenzione stipulata come previsto dall’art. 2, comma 8 del Protocollo d’intesa del 04.02.2020, così come non risulta alcuna modifica dell’Atto Aziendale dell’A.O. Papardo. Si evidenzia inoltre che, presso l’Università degli Studi di Messina risulta in servizio anche un altro Professore di seconda fascia dello stesso Settore Scientifico Disciplinare di Cardiochirurgia - conclude Todaro - viceversa da quanto affermato nel verbale sottoscritto dal Commissario Straordinario dell’AO Papardo e dal Rettore, allegato alla deliberazione relativa all’affidamento degli incarichi. Infine si rileva dalla documentazione in essere un ruolo marginale della SIR Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università sia sulla gestione della convenzione sia sulla istituzione delle Scuole di specializzazione specificatamente quelle di Ortopedia e
Neurologia, già esistenti all’interno dei Dipartimenti universitari di Medicina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo Papardo Università, lettera di Todaro alla Regione sugli affidamenti delle Unità operative
MessinaToday è in caricamento