Cronaca

Autista Atm e dipendente comunale arrotondavano lo stipendio facendo gli ambulanti, De Luca: "Saranno licenziati"

I due impiegati pubblici vendevano frutta a verdura durante l'orario di lavoro. La scoperta della polizia municipale durante un normale controllo. Il sindaco annuncia il pugno duro

Per arrotondare lo stipendio vestivano i panni di ambulanti, vendendo abusivamente frutta e verdura durante l'orario di lavoro. Nei guai sono finiti un autista dell'Atm e un dipendente comunale.

Il primo è stato sorpreso dalla polizia municipale all'interno di un mercato cittadino dietro ad un bancone pieno di frutta e verdura. Il secondo, invece, si era piazzato direttamente in strada.

E' quanto scoperto dalla polizia municipale durante uno dei tanti controlli contro gli ambulanti. Una vicenda paradossale che non è sfuggita al sindaco Cateno De Luca, pronto a ricorrere alle maniere forti.

"Se nel Palazzo municipale e nelle società partecipate si era stati abituati così - precisa il primo cittadino -  adesso la musica è cambiata. I miei avvertimenti, servivano per evitare quello che adesso saremo costretti a fare: i licenziamenti in tronco di dipendenti ladri, beccati in flagranza di reato, che adesso saranno sbattuti fuori, perché io sono responsabile nei confronti dei cittadini”.

De Luca attacca poi i sindacati. “Ho appreso che i rappresentanti di Cgil e Uil mi hanno denunciato per atteggiamenti antisindacali. Non mi stupisco perché sono gli stessi che in passato hanno difeso con i denti la mangiatoia messinese, ovvero il malcostume che ha portato realtà come Atm. ad accumulare debiti per oltre 80 milioni di euro. In corso ci sono tanti controlli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista Atm e dipendente comunale arrotondavano lo stipendio facendo gli ambulanti, De Luca: "Saranno licenziati"

MessinaToday è in caricamento