rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Monforte San Giorgio

Covid, Limina e Monforte San Giorgio verso la dichiarazione di zone ad alto rischio

Preoccupano anche Gaggi, Reitano, Savoca e Valdina. Nessun problema invece per Mistretta e Milazzo, il commissario per l'emergenza Firenze dà il quadro aggiornato dei comuni dove le restrizioni sono vicine tra aumento dei contagi e numero di vaccinati non elevato

Limina e Monforte San Giorgio verso le restrizioni per zone ad alto rischio (ex zone rosse). Sotto osservazione Gaggi, Reitano, Valdina e Savoca. Milazzo e Mistretta, invece, non preoccupano perché gli ultimi dati nel rapporto tra tamponi e nuovi contagiati si riferiscono a una sommatoria di numeri per la messa a sistema digitale della piattaforma sanitaria. Il commissario per l'emergenza covid Alberto Firenze chiarisce quali comuni hanno messo in allerta maggiormente l'ufficio sanitario e quali no: "Per Monforte San Giorgio presenteremo sicuramente la richiesta come zona ad alto rischio, anche Limina si avvia a questa condizione, sono i due Centri dove a un aumento di contagi si unisce un livello di vaccinazione che non rientra negli standard previsti e poi ci preoccupano Gaggi, Valdina, Savoca e Reitano che rischiano anche loro le dichiarazioni di zona ad alto rischio se le cose non cambieranno". Milazzo e Mistretta invece? "Assolutamente no - risponde Firenze - probabilmente nel conteggio degli ultimi giorni sono stati inseriti tamponi eseguiti in precedenza non in linea con la piattaforma e da qui i numeri più alti di nuovi contagiati". Proprio ieri il Comune di Milazzo in una nota aveva segnalato l'aumento in appena 24 ore di nuovi contagiati, +78, su un totale nel Messinese di 134 nuovi positivi. Ma la città mamertina può stare tranquilla al momento come Mistretta. 

La mappa aggiornata dei comuni immunizzati 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Limina e Monforte San Giorgio verso la dichiarazione di zone ad alto rischio

MessinaToday è in caricamento