rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

"No al limite della patente A nel prossimo concorso per i vigili", le richieste dei sindacati

Cgil, Cisl, Csa e Silpol chiedono all’Amministrazione di non prevedere il requisito che comporterebbe l’esclusione di una fascia di cittadini con giovane età

No al limite della patente A per l'assunzione dei vigili urbani. E' quanto chiedono i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp, Csa e Silpol in vista del nuovo bando per il reclutamento di cento agenti di polizia municipale.

La richiesta per prevenire problemi che sono già stati posti in passato. Il requisito del possesso della patente di Categoria “A” - spiegano infatti i sindacati -  comporterebbe l’esclusione al concorso di una fascia di cittadini con giovane età (la si può ottenere solo a 24 anni) e non è giustificata dal momento che la scelta  volontaria a prestare attività da “motociclista della polizia municipale” è volontaria e dipende anche "dalle relative attitudini nella conduzione di tale mezzo per finalità lavorative, ben diverse da quelle legate al possesso di un motociclo personale".

Secondo Fp Cgil, Cisl Fp, Csa e Silpol "sarebbe, invece, auspicabile sottoporre i partecipanti ad idonea prova fisica, per l’assunzione ed immissione in servizio, come peraltro già avviene nel reclutamento delle altre Polizie Locali. Questo nell’ottica di quel processo di turnover del personale che consentirà all’Ente di programmare il futuro dell’Istituzione Corpo, coprendo anche le necessità legate alla specificità di detta funzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No al limite della patente A nel prossimo concorso per i vigili", le richieste dei sindacati

MessinaToday è in caricamento