rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Lipari

Rete per la pesca abusiva adagiata sul fondale, scatta il sequestro

L'intervento dei carabinieri a Lipari. Lo strumento, lungo oltre cento metri, era stato posizionato abusivamente

Nei giorni scorsi i carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno recuperato una rete, lunga circa 100 metri, posizionata abusivamente nei pressi dell’ormeggio di emergenza delle navi
di linea e degli aliscafi nella località di Punta Scaliddi a Lipari.

Nell’ambito dei servizi volti alla tutela ambientale del territorio, con particolare attenzione alle attività di contrasto al bracconaggio ittico, i militari della Motovedetta CC 814
“Monteleone”, dislocata in Lipari, hanno individuato la rete provvedendo alla rimozione ed al sequestro. Le reti abusive rappresentano una grave minaccia per l’ecosistema marino poiché, oltre all’inquinamento dei mari, uccidono indiscriminatamente pesci, mammiferi, tartarughe, grandi cetacei ed uccelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete per la pesca abusiva adagiata sul fondale, scatta il sequestro

MessinaToday è in caricamento