Cronaca

Sanità, liste d'attesa troppo lunghe: nasce uno sportello per l'assistenza

Lo Spi-Cgil e le associazioni Federconsumatori, Cittadinanzattiva, “Donare è vita” e “Tutela diritti cittadini europei” tornano ad accendere i riflettori sulla pazienza degli utenti sanitari

Lo Spi-Cgil e le Associazioni Federconsumatori, Cittadinanzattiva, “Donare è vita” e “Tutela diritti cittadini europei” tornano ad accendere i riflettori sulla sanità cittadina e sugli atavici problemi che i messinesi affrontano quotidianamente per far valere  un proprio diritto, garantito dalla Costituzione. Occhi puntati sulle liste di attesa e sul mancato rispetto dei tempi normativamente previsti  per le prenotazioni di visite specialistiche o esami clinici,  aggravata durante il periodo Covid che non ha trovato, fino ad ora, risposte concrete da parte delle istituzioni sanitarie locali, nonostante l’Asp di Messina, nel proprio Piano Operativo Aziendale avesse previsto la riduzione delle liste d’attesa del 30% entro il 30 giugno 2021 (ed il restante 70% entro dicembre 2021). "Si assiste quindi quotidianamente a inaccettabili dilatazioni nei tempi delle prenotazioni, anche per esami o visite che rivestono carattere di urgenza. Parallelamente a tale situazione, si registra un incremento dell’offerta sanitaria privata e in particolare, delle prestazioni c.d. intra moenia in merito alle quali le recenti indagini della magistratura gettano molte ombre circa  il rispetto delle leggi e, di conseguenza, dei diritti degli utenti - è stato detto durante la conferenza - così come inevitabili perplessità genera l’ulteriore indagine della magistratura circa i presunti rimborsi gonfiati da parte di molte strutture sanitarie private. Il quadro che si ricava da tali circostanze è quello di un servizio sanitario che non garantisce neanche i più elementari ma fondamentali diritti degli utenti, i quali spesso si trovano davanti ad istituzioni non in grado di dare alcuna risposta alle loro legittime doglianze".

Le associazioni ritengono quindi quanto mai necessario offrire ai cittadini uno strumento per far  sentire la propria voce e ottenere dai soggetti responsabili del servizio sanitario i dovuti riscontri. Sarà costituito uno “Sportello Sanità” che si propone di offrire consulenza ed assistenza  ai cittadini con un gruppo di legali ed esperti professionisti del settore, che avrà il compito di offrire agli utenti consulenza e assistenza medico–legale.  I servizi dello “Sportello Sanità” saranno accessibili a tutti, gratuitamente, previo appuntamento telefonico al n. 090678281,  nei giorni di lunedì e mercoledì dalle 17:00 alle 18:00 presso i locali dello Spi Cgil di  Via Peculio Frumentario n. 6  e il martedì dalle 10:00 alle 11 presso i locali di Viale Europa n 48. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, liste d'attesa troppo lunghe: nasce uno sportello per l'assistenza

MessinaToday è in caricamento