Cronaca Gazzi

Gazzi, botte da orbi tra fratelli: aggrediti anche i carabinieri

La lite è avvenuta in strada. Protagonisti due ragazzi che hanno spintonato i militari intervenuti. Uno dei due aveva in mano un coltello

Scene da far west a Gazzi. Due fratelli hanno iniziato una furiosa lite in strada, spintonando e strattonando anche i carabinieri intervenuti per sedare gli animi dopo una segnalazione di un cittadino. L'episodio è avvenuto nel primo pomeriggio del 4 marzo.

Protagonisti un 23enne e un 35enne già noti alle forze dell'ordine. 

Secondo quanto ricostruito i due hanno iniziato a darsele di santa ragione. All'improvviso il 35enne ha estratto un coltello con una lama di 12 centimetri minacciando il fratello che gli aveva appena distrutto il parabrezza della sua auto.

L'arma è stata sequestrata ed i due fratelli sono stati fermati e sottoposti al regime degli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni.

Successivamente, il giudice del tribunale di Messina ha convalidato l’arresto ed ha applicato al 35enne la misura cautelare degli arresti domiciliari. Per il più piccolo dei due è invece scattato l'obbligo di firma negli uffici della polizia giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gazzi, botte da orbi tra fratelli: aggrediti anche i carabinieri

MessinaToday è in caricamento