rotate-mobile
Cronaca Terme Vigliatore

Aggredisce un ragazzo con calci, pugni e bottigliate

Protagonista del grave episodio di violenza un ragazzo di origine tunisine arrestato dai carabinieri

Violenza cieca a Terme Vigliatore. Stamane i carabinieri hanno interrotto una lite tra due ragazzi di origine nordafricana dopo aver ricevuto una segnalazione telefonica. Le indagini sono partite subito con le dichiarazioni rese da alcuni testimoni e l’attenta analisi delle telecamere di sorveglianza installate nelle adiacenze. I militari hanno quindi ricostruito la dinamica del litigio, scaturito da futili motivi. In particolare, un giovane tunisino
ha aggredito il coetaneo marocchino con calci e pugni e l’uso di oggetti contundenti e bottiglie di vetro, procurandogli ferite. Soccorso e trasportato all'ospedale di  Patti, la vittima ha ricevuto le cure dei sanitari ed è stata dimessa con una prognosi di 15  giorni.

L’aggressore è stato condotto in caserma per gli accertamenti e, alla luce di quanto appurato, è stato arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, trattenuto nelle camere di sicurezza della
stazione carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto,  in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo. All’esito dell’udienza di convalida, celebrata ieri mattina, il Giudice del Tribunale di Barcellona
Pozzo di Gotto, nel convalidare l’arresto dei Carabinieri, ha disposto la misura del divieto di dimora nel comune di Terme Vigliatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce un ragazzo con calci, pugni e bottigliate

MessinaToday è in caricamento