Cronaca

Discariche, Lo Giudice chiede la bonifica a Tripi: “Assurdo stanziare 531 mila euro solo per quella di Mazzarà Sant’Andrea”

Il deputato dell'Udc chiede anche di sapere l’entità delle somme che i comuni hanno versato alla società Tirreno Ambiente Spa per garantire la chiusura e gestirne il post-mortem. “Non si ha alcun riscontro contabile”

Danilo Lo Giudice

Bonificare immediatamente la discarica di contrada Formaggiara nel territorio del comune di Tripi. Lo chiede il deputato Udc all’Assemblea regionale siciliana, Danilo Lo Giudice.

“Non sono ammissibili, da parte della Regione Siciliana, ritardi che mettono a rischio l’ambiente stante l’ubicazione della discarica in un’area a forte vocazione agricola e nei pressi di una falda acquifera - si legge in una nota di Lo Giudice - Trovo assurdi che l’assessore all’Energia ed ai Servizi di Pubblica utilità abbia finanziato con 531 mila euro la bonifica della vicina discarica di Mazzarà Sant’Andrea e non abbia ritenuto di inserire anche la discarica del comune di Tripi nel piano di risanamento ambientale”.

Lo Giudice segnala che la discarica, un tempo utilizzata anche per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani della città di Messina, si trova in uno stato di allerta in quanto apparentemente viziata da difformità progettuali sin dalla costruzione.

“L’ente gestore della discarica in contrada Formaggiara, per i due moduli interessati dal Comune di Tripi, è la società Tirreno Ambiente Spa, ma a causa dei problemi di liquidità della stessa, il sindaco di Tripi sin dal giugno 2018 ad oggi ha emanato una serie di ordinanze in sostituzione per autorizzazione il prelievo sia di percolato che di acque di falde - spiega il deputato dell'Udc - Lo stesso sindaco ha espresso una impossibilità per il comune di Tripi nel continuare a sostenere l’azione sostitutiva. Pertanto è necessario chiedere al Governo regionale precise informazioni sull’entità delle somme che i comuni conferitori, nel corso di diversi anni, hanno versato alla società Tirreno Ambiente S.p.A. per garantire la chiusura e gestirne il post-mortem, di cui non si ha alcun riscontro contabile”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche, Lo Giudice chiede la bonifica a Tripi: “Assurdo stanziare 531 mila euro solo per quella di Mazzarà Sant’Andrea”

MessinaToday è in caricamento