rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Morto Antonio Papalia, intellettuale fuori dal coro che amava la satira e la scrittura

Tanti i messaggi di cordoglio per un professionista schivo ma molto noto in città per la sua verve e capacità di analisi che mancherà sicuramente a molti amici e conoscenti. Domani alle ore 11, l'ultimo saluto al cimitero centrale

L’ultimo suo post il 25 dicembre. Una vignetta di Massimo Cavezzali dove il nasuto protagonista chiede a Dio “Signore, lei perdonerà e salverà tutti?, “Sì”, “A me che salvi tutti un po’ mi scoccia”.

E’ racchiusa in questa battuta ironica l’indole di Antonio Papalia, intellettuale senza peli sulla lunga, esperto di teatro e editorialista che amava la satira e che ha cominciato la sua attività ormai trent’anni fa al settimanale L’Isola diretto da Giuseppe Ramires. Papalia fu anche correttore di bozze, figura ormai estinta, per la sua ottima conoscenza della lingua italiana.

A dare notizia della morte, dopo una breve e fulminante malattia, il figlio Francesco con un post semplice e intenso “Ciao papà” e il cuoricino rosso.

Tanti i messaggi di cordoglio per un professionista schivo ma molto noto in città per la sua verve e capacità di analisi che mancherà sicurarmente a molti amici e conoscenti.

Domani alle ore 11, presso il cimitero centrale di Messina, l'ultimo saluto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Antonio Papalia, intellettuale fuori dal coro che amava la satira e la scrittura

MessinaToday è in caricamento