Cronaca

In preda all'ira caccia i figli da casa e aggredisce la moglie, arrestato

La richiesta di aiuto della donna contattata dai figli terrorizzati. L'uomo non si è calmato neanche dopo l'arrivo della polizia

Ennesimo episodio di violenza in famiglia. La polizia è intervenuta dopo la disperata richiesta di aiuto di una donna che aveva da poco ricevuto una telefonata dei figli terrorizzati. I minori erano stati infatti cacciati da casa in preda all'ira. Quando la polizia è intervenuta ha trovato l'uomo, un 40enne, in escandescenza mentre inveiva con insulti e minacce contro la donna non risparmiando gli stessi agenti. La donna, aiutata dai poliziotti, ha trovato rifugio nella propria autovettura, danneggiata poi con calci e pugni dal marito. 

Dalla ricostruzione dei fatti e dagli accertamenti esperiti, è emerso che il quarantenne si era già reso protagonista di episodi di violenza nei confronti della donna. La perquisizione effettuata nelll’abitazione della coppia ha, inoltre, evidenziato il carattere impulsivo ed aggressivo del soggetto, poiché in tutto l’appartamento porte e mobili risultavano danneggiati presumibilmente da colpi.    

Su disposizione dell’autorità giudiziaria, l’arrestato, che a suo carico annovera numerosi pregiudizi di polizia, è stato trasferito nel carcere di Gazzi. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In preda all'ira caccia i figli da casa e aggredisce la moglie, arrestato

MessinaToday è in caricamento