rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Aggressione al M'Ama, interrogatorio di garanzia per il 17enne arrestato

Il giovane, che sarà sentito oggi dal giudice, non ha negato di essere stato lui l'autore del gesto. Dovrà rispondere di tentato omicidio

Sarà sentito oggi dal giudice per l’interrogatorio di Garanzia il diciassettenne messinese accusato di tentato omicidio dopo l’accoltellamento al M’Ama.

Il giovane, rinchiuso in un istituto penitenziario minorile di Acireale dopo l’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip Rosa Calabrò, dovrà spiegare le ragioni che lo hanno spinto a colpire al fianco, domenica scorsa, un 22enne che si trovava come lui nella discoteca vicino grotte.

Secondo una ricostruzione dei carabinieri, che hanno sentito numerosi testimoni e visionato le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, alla base ci sarebbero “futili motivi” che hanno acceso la scintilla nel bagno del locale e sarebbero poi sfociati in una animata discussione. Il giovane, assistito dall'avvocato Salvatore Silvestro, non ha smentito di essere stato lui a impugnare l’arma che ancora non è stata recuperata dai carabinieri.

Il giovane risulta incensurato. Il giudice dovrà dunque decidere sulla convalida dell'arresto o cambiare la misura che per i minori potrebbe essere la permanenza in casa o il collocamento in comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione al M'Ama, interrogatorio di garanzia per il 17enne arrestato

MessinaToday è in caricamento