menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli artisti scendono in piazza: "lo spettacolo dal vivo c'è e agisce"

Una protesta "spontanea" e "libera" contro la chiusura dei teatri e delle scuole di ballo guardando al futuro di una categoria che chiede un confronto a lungo termine con le istituzioni per una programmazione al di là dell'emergenza. Fra stasera e domani altre manifestazioni in città

"Lo spettacolo dal vivo c'è e agisce". Questo lo slogan scelto dagli artisti messinesi che manifesteranno sabato 31 ottobre alle 15.30 a Piazza Unione Europea. La protesta spontanea a libera coinvolgerà attori, musicisti, danzatori, cantanti, insegnanti di musica, canto, recitazione, arti sceniche, teatro e danza. Le categorie di professionisti chiedono innanzitutto "la revisione delle misure restrittive imposte dal governo, che ci impediscono le attività di spettacolo e quelle didattiche, riducendo a zero la nostra possibilità lavorativa", scrivono. Ma lo scopo della manifestazione è anche quello di ribadire "la necessità di un confronto a lungo termine sul rapporto tra istituzioni e mondo dell'arte, per la creazione di una politica della cultura che si radichi concretamente sul territorio", specificano. 

A manifestare contro il Dpcm e le recenti misure restrittive sono stati già gli operatori del fittnes e i commercianti messinesi. Per stasera un'altra protesta spontanea è prevista a piazza Cairoli alle 21.30 mentre venerdì 30 ottobre l'ex consigliere comunale Santi Daniele Zuccarello ha organizzato una seconda manifestazione "popolare" senza politici. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento