Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

"Avete rotto i polmoni", lo sciopero degli studenti di Friday for future a Piazza Duomo

Questa mattina centinaia di giovani provenienti da tutta la provincia hanno manifestato per il Fridays for Future

Centinaia di studenti delle scuole del messinese hanno aderito allo sciopero globale per il clima organizzato da Friday for Future. Il movimento, ispirato all'attività Greta Thunberg, ha riunito associazioni studentesche e non per manifestare contro le politiche governative che non prevedono azioni concrete per la tutela dell'ambiente. Il movimento, ormai di portata mondiale, aveva già sfilato in corteo nel 2019 a Messina. A bloccare gli attivisti era stata la pandemia. Oggi si sono ritrovati armati di striscioni e mascherine per chiedere ancora una volta di salvare il pianeta. 

Nel mezzo delle crisi sanitaria, socio politica ed economica in cui ci troviamo, gli attivisti di Fridays for Future continuano a lottare affinchè venga riconosciuta come crisi anche quella climatica e quindi si agisca di conseguenza come si fa per le altre crisi. L'ingiustizia climatica è un tema che tocca tutti ed è importante che qualcosa cambi rapidamente.

I manifestanti chiedono che siano rispettati gli Accordi di Parigi per restare entro 1.5 gradi di riscaldamento globale rispetto al periodo pre industriale, evitando le conseguenze più gravi della crisi climatica. Dai calcoli dell’IPCC, all’attuale tasso di emissioni, la quantità di CO2 (il nostro carbon budget) che possiamo ancora emettere per avere due possibilità su tre di non superare quella soglia si esaurirà tra circa sette anni. È quindi l’ultima chiamata per azzerare le nostre emissioni entro questo lasso di tempo!

Tra qualche giorno inizierà anche la settimana istituzionale dedicata al Clima All4Climate-Italy2021’, che dal 28 settembre al 2 ottobre a Milano vedrà quattrocento giovani delegati provenienti da tutto il mondo, decine di ministri dell’Ambiente, capi di Stato, rappresentanti Onu e oltre 500 eventi nazionali e internazionali supportati dal settore privato e dalla società civile. Un appuntamento preparatorio in vista della Cop26 che è programmata a novembre a Glasgow.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avete rotto i polmoni", lo sciopero degli studenti di Friday for future a Piazza Duomo

MessinaToday è in caricamento