Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fridays for future, Messina a fianco di Greta Thunberg: "Ci avete rotto i polmoni"

La manifestazione contro l'inquinamento a cui hanno aderito centinaia di studenti messinesi. Presenti anche sindacati ed esponenti politici

 

Hanno usato l'ironia i tanti studenti messinesi che oggi hanno aderito al "Fridays for future", la manifestazione in difesa dell'ambiente. 

Il corteo partito da piazza Antonello è stato colorato da tanti striscioni sarcastici come "Ci avete rotto i polmoni" e "Salviamo la terra, l'unico pianeta con gli arancini". Messaggi che hanno strappato un sorriso pur mantenendo l'obiettivo di smuovere le coscienze su un problema globale.

In strada migliaia tra studenti, professori (pochi), sindacati e associazioni politiche. Uniti virtualmente al cammino di Greta Thunberg che ha lanciato l'appello tra le nuove generazioni.

Hanno partecipato tutte le scuole superiori della città, ma sono stati tanti i ragazzi che si sono uniti dai paesi della provincia. 

"Siamo qui - spiega Alessandra Silvestro rappresentante del liceo Maurolico - perchè crediamo fortemente in questa manifestazione, noi studenti abbiamo un ruolo primario perchè è la scuola che deve educare, insieme alle famiglie. Sono contenta perchè ho visto la numerosa partecipazione anche dei ragazzi delle prime classi, i più piccoli dell'istituto ma già con una propria coscienza. Questo è un segnale molto importante per la nostra generazione".

Giovani attivi anche a livello sindacale. "Abbiamo aderito insieme agli studenti di Barcellona e Milazzo - racconta Virginia Cricchio della Rete Studenti Medi - per far sentire la nostra voce uniti ai tanti ragazzi di tutto il mondo. Noi abbiamo lanciato la campagna 'Abbiamo l'acqua alla gola' perchè viviamo in scuole con gravi carenze strutturali e mentre aspettiamo il cambiamento rischiamo di avere l'acqua alla gola anche per l'innalzamento del livello del mare causato dall'inquinamento".

Sant'Agata Militello, 15 piantine in piazza Consolo per il Global Strike

Tra i tanti giovani, anche l'ex sindaco Renato Accorinti. "Questa è la migliore scuola che si possa fare, oggi è un'assenza giustificata dal nuovo ministro. Da insegnante queste cose le ho sempre fatte, raccogliamo il frutto del coraggio avuto negli anni Sessanta. Peccato aver visto pochi professori. Ci vuole tempo, si sta prendendo coscienza di un problema di cui parlavamo già decenni fa".

Il corteo ha attraversato corso Cavour, via Tommaso Cannizzaro e via Garibaldi per poi concetrarsi a piazza Unione Europea. Nessun problema di ordine pubblico anche grazie alla presenza costante dei vigili urbani e delle altre forze dell'ordine. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MessinaToday è in caricamento