“Giù le mani dal giardino di Montalto”, Russo contesta l'affidamento alla Parrocchia

Il consigliere contro la decisione del sindaco di far gestire l'area ai preti “per la incapacità dimostrata negli anni”. Il rebus sulla proprietà ancora da sciogliere e il ruolo dell'associazione “Puliamo Messina” che in questi anni ha fatto tanto per renderlo fruibile

Sarà affidata alla parrocchia di Montalto la gestione dell’omonimo Giardino. Lo ha annunciato il sindaco nel proprio profilo facebook dopo un incontro con gli assessori Musolino,  Caminiti e padre Lorenzo Campagna che è andato a trovarlo insieme al consigliere Giovanni Caruso, l’avvocato Rosa Trovato, il geometra Antonino Bongiovanni e Lillo Brigandì di Masci Me1.

Padre Campagna “rivendica” la proprietà del Giardino in virtù di un atto di donazione a favore della Curia. In attesa di “approfondire ogni questione inerente la titolarità dell’area”, scrive il sindaco,  la stssa è affidata comunque alla parrocchia che ne dovrà garantire manutenzione ordinaria e accesso “a tutti coloro che vorranno godere del suggestivo panorama posto sotto il benevolo e vigilante sguardo della Madonna di Montalto”.

Sulla decisione del sindaco, la presa di posizione del consigliere comunale Alessandro Russo che ricorda come il Giardino sia stato concesso in passato all’associazione “Puliamo Messina” con regolare procedura  “proprio per la incapacità dimostrata negli anni da parte della Parrocchia di manutenere il Giardino e di renderlo fruibile”.

La concessione all’associazione - che lo aveva precedentemente pulito, curato, abbellito e tenuto aperto – è stata ritirata un anno fa.

Russo contesta dunque l’affidamento prima di stabilire l’effettiva proprietà.

“La commissione consiliare competente – scrive ancora il consiglere comunale -  si è più volte riunita per dirimere la annosa vicenda della gestione del Giardino, invitando non solo l’associazione PuliAmo Messina, promotrice di una raccolta di firme per la riapertura del parco, ma anche gli assessori Musolino e Minutoli, il quale ultimo, non più tardi di tre giorni fa, aveva impegnato l’Amministrazione non soltanto alla prossima riapertura del Giardino a cura del Comune ma anche alla manutenzione e alla sua resa fruibile per cittadini e turisti”. 

Russo spiega anche che più volte la Parrocchia di Montalto è stata invitata alle sedute di commissione per confrontarsi con i consiglieri ma non si è mai presentata giustificando l’assenza con “un conflitto di competenza sulla proprietà dell’area contro il Comune”.

“Oggi – scrive Russo - la stessa ha trovato il modo di relazionarsi col sindaco e di accordarsi con lui”.

Russo conclude dando “sostegno” e “vicinanza” all’associazione rilevando come “molto spesso il valore dell’associazionismo che gratuitamente e con grande sacrificio dedica spazi, tempi e risorse proprie all’abbellimento e al miglioramento della città, proprio come nel caso di “PuliAmo Messina” con il Giardino di Montalto, sia considerato dall’amministrazione come irrilevante, superfluo o trascurabile, celando spesso dietro scuse ridicole (nel caso di Montalto quella della presunta festa satanista di Halloween) il ruolo fondamentale di chi, con grande senso di civismo, non fa che impegnarsi quotidianamente a favore della nostra comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scompare all'uscita di scuola, ore di ansia per un 13enne

  • Ritrovato dopo sei ore il 13enne scomparso

  • Tragedia a Minissale, donna muore in strada per un malore

  • Incidente stradale davanti al tribunale, avvocato travolto sulle strisce pedonali

  • Arsenale della 'ndrangheta nei fondali, maxi ritrovamento dei carabinieri subacquei di Messina

  • Operazione Nebrodi, così l'elenco di tutti gli arrestati e delle ditte sequestrate

Torna su
MessinaToday è in caricamento