Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Mare negato a Mortelle, un residente invalido chiede aiuto all'assessore: “Riaprite almeno i varchi del Giardino delle Palme”

L'uomo denuncia l’assenza di accessi alla spiaggia libera e la condizione degrado della zona dovendo percorrere - zigzagando ed evitando le macchine in transito o parcheggiate - centinaia di metri a piedi prima di raggiungere l’unico accesso pedonale fruibile. “Spero si trovi una soluzione che non interessa solo me ma molti altri abitanti della zona”

Passi per le case a dieci metri dal mare, passi che la maggior parte sono frutto di abusi compiuti mentre le amministrazioni tenevano gli occhi chiusi, ma che si chiudano anche tutti i varchi per poter accedere a mare è davvero troppo.

Una questione nota da tempo quella delle recinzioni selvagge nella statale 113 che riemerge dopo la denuncia di un residente invalido di Mortelle costretto a chiedere aiuto all’assessore alla Politiche del Mare per raggiungere la spiaggia.

La spiaggia libera di Mortelle infatti non è facilmente raggiungibile e sono tanti, troppi, i metri che i residenti ed i turisti devono percorrere a piedi prima di trovare un accesso fruibile.

Un cittadino messinese, residente a Mortelle ed invalido al 100%, denuncia l’assenza di accessi alla spiaggia libera e la condizione di incuria e degrado della zona dovendo percorrere - zigzagando ed evitando le macchine in transito o parcheggiate - centinaia di metri a piedi prima di raggiungere l’unico accesso pedonale fruibile per raggiungere la spiaggia libera, desistendo purtroppo in molte occasioni.

“Il paradosso del mare negato – si legge in una nota con allegata documentazione fotografica - si concretizza poi nella incomprensibile chiusura e sprangatura di uno degli accessi alla spiaggia libera più ampi di tutta l’intera zona, quello che fiancheggia l’ormai ex hotel “Giardino delle palme”, oltre che di numerosi altri ingressi. Ho deciso di denunciare questa situazione per chiedere un intervento dell’assessore alle Politiche del Mare del Comune di Messina sperando che possa trovare una soluzione a questa annosa problematica che riguarda ed interessa non soltanto me ma molti altri residenti della zona. Basterebbe intervenire per ottenere l’apertura del cancello fiancheggiante l’ex hotel “Giardino delle palme” e degli altri ingressi incomprensibilmente sbarrati e sarebbe opportuno adoperarsi per rimuovere la condizione di incuria e degrado dell’intera area” ha dichiarato, amareggiato, il cittadino messinese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare negato a Mortelle, un residente invalido chiede aiuto all'assessore: “Riaprite almeno i varchi del Giardino delle Palme”

MessinaToday è in caricamento