Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

La morte del marittimo Puleo, sarà il Pm dell'inchiesta Sansovino e non più Vinci a seguire le indagini

La procura ha affidato a Roberto Conte il compito di occuparsi dell'incidente sul lavoro a bordo della nave Elio, la Guardia Costiera ha intanto sentito il nostromo che era stato sostituito dalla vittima

Non sarà più il sostituto procuratore Piero Vinci a occuparsi dell'indagine sulla morte del marittimo Gaetano Puleo deceduto la scorsa settimana per l'incidente a bordo della nave della Caronte & Tourist Elio. Secondo quanto si apprende l'inchiesta è passata nelle mani del pubblico ministero Roberto Conte: lo stesso che insieme ai colleghi Federica Rende e Marco Accolla si era occupato tra la fine del 2016 e il 2017 delle indagini sulle morti della nave Sansovino. Conte sta già valutando i primi atti. Lunedì scorso intanto gli investigatori di polizia giudiziaria della Guardia Costiera hanno sentito il nostromo che era stato sostituito da Puleo sulla Elio. La sua testimonianza potrebbe essere molto utile per l'inchiesta. Restano al momento due gli indagati per omicidio colposo, il comandante della Elio Giuseppe Cama e la società Caronte & Tourist. 

Morte del marittimo Puleo, primi indagati

I familiari nel procedimento sono assistiti dal legale Claudio Calabrò del foro di Patti ed Enrico Vergani del foro di Genova. Secondo l'autopsia svolta il 27 febbraio il colpo della cima di ormeggio subìto da Puleo è risultato fatale. Al capo le ferite più profonde provocate con molta probabilità dalla fune. 

Morte Puleo, risultati dell'autopsia 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte del marittimo Puleo, sarà il Pm dell'inchiesta Sansovino e non più Vinci a seguire le indagini

MessinaToday è in caricamento