Cronaca

Sei medici indagati per il morto in clinica durante la Tac, effettuata l'autopsia al Papardo

Il pensionato deceduto alla San Camillo. Le indagini dopo la denuncia del figlio

Sei medici indagati per la morte del 73enne Antonino Campo, morto alla clinica San Camillo durante un esame specialistico, la Tac all’addome con mezzo di contrasto. A indagare sulla vicenda dopo la denuncia del figlio, è il sostituto procuratore Alessandro Liprino, che ha fissato per oggi pomeriggio l’esame autoptico all'ospedale Papardo.

Interverranno Andò e Salomone per la procura e Bondì per gli indagati difesi dagli avvocati lori Olivo, nino Cacia, Guglielmo Abbate, Tancredi Zumbo ed Edoardo Bucca. Per la parte civile l'avvocato Fabio Mirenzio.

I medici, dopo i primi accertamenti sono stati iscritti nel registro degli indagati, con l'ipotesi di reato omicidio colposo. Un atto dovuto per procedere con tutti gli accertamenti del caso. 

Sulla morte improvvisa dell'uomo, il 21 luglio alla casa di cura San Camillo, occorrerà verificare dunque le cause del decesso, la sussistenza di eventuale shock anafilattico attraverso un riscontro diagnostico sulla salma, ma anche se tutto ciò si poteva evitare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei medici indagati per il morto in clinica durante la Tac, effettuata l'autopsia al Papardo
MessinaToday è in caricamento