menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Messa in sicurezza scuole, oltre 90 milioni di euro nella casse comunali

Un decreto regionale dà il via libera ai finanziamenti di 48 progetti presentati da Palazzo Zanca e Città Metropolitana. Ecco tutti gli istituti comunali interessati

Oltre 90 milioni di euro per mettere in sicurezza le scuole messinesi. E' il finanziamento concesso dalla Regione tramite un decreto che accoglie 48 progetti presentati da Comune e Città Metropolitana.  In particolare, 54 milioni andranno a Palazzo Zanca mentre 35 finiranno nelle casse dell'ex provincia, ul tutto, nell’ambito del programma PO FESR 2014/2020.

“E’ un risultato straordinario - ha detto il sindaco Cateno De Luca -  in quanto è stata approvata praticamente la totalità dei progetti presentati. Questa amministrazione, così come la Città Metropolitana, ha dovuto gestire un insieme di immobili insicuri e fatiscenti, per i quali è stato necessario partire dall’analisi della vulnerabilità sismica, operazione di non semplice attuazione e di costi elevati. L’input determinante si è avuto ad agosto 2018, per mia espressa volontà conclamata con un provvedimento coraggioso, la cui eco si è diffusa a livello nazionale: ben due Ordinanze contingibili e urgenti di chiusura di tutti i plessi scolastici che presentavano livelli non accettabili di vulnerabilità sismica. Da lì, il ragionamento complessivo sul riassetto delle scuole comunali, con una programmazione severa e puntuale, per attuare la quale è stata necessaria una forte azione di sinergia con l’assessorato regionale e con gli uffici tecnici. Per questo ringrazio il dirigente Antonio Amato e l’Ingegnere Fausto Occhipinti, che hanno lavorato con impegno e costanza. Analogo ragionamento è stato fatto con i tecnici della Città Metropolitana. In situazioni di estrema criticità, come quella in cui abbiamo trovato le scuole cittadine, è stato necessario essere incisivi, utilizzando al meglio le risorse e rispettando la consueta e rodata filiera programmazione, progettazione, esecuzione, un teorema che va applicato con precisione e autorevolezza.Garantire la sicurezza dei nostri ragazzi è stato il primo obbiettivo da centrare, successivamente si è proceduto con la progettazione degli interventi strutturali e delle migliorie, per ridare dignità ai locali, ottimizzarne la dislocazione degli studenti, razionalizzando gli spazi a disposizione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento