rotate-mobile
Cronaca

Messina senz'acqua, iniziano i lavori alla condotta: cosa c'è da sapere

Al via gli interventi di Amam in piazza d'Armi. Mezza città con i rubinetti a secco per almeno 48 ore, poi la graduale ripresa. L'elenco delle scuole chiuse, i punti di approvvigionamento con autobotti e tutte le informazioni utili

L'ora X è scattata, Amam ha iniziato gli interventi di sostituzione di 70 metri di condotta idrica in piazza d'Armi. Come annunciato, da domani mancherà l'acqua in mezza città per l'inevitabile stop all'erogazione idrica per permettere la riuscita dei lavori. Rubinetti a secco almeno fino al 28 novembre, ma già da oggi si registreranno i primi disagi.

I quartieri senz'acqua

Contrada San Corrao e parte alta di Gravitelli;
Parte alta della via Torrente Trapani dal Centro Sportivo Cappuccini verso monte;
le vie, Puntale Arena, Adda, Carrai, Varatia, Trebbia, Grattoni, e via 108;
le Contrade Scoppo e Caprera;
Vallata del Giostra dal viale Regina Elena verso monte, ivi compresa la parte a monte (Ba-diazza, San Jachiddu, Tremonti, Contrada San Michele e Reginella);
San Licandro e tutta la zona a monte del viale Regina Elena;
Vallata del torrente Annunziata ivi compresa tutta la parte a monte (ContradaCitola, Annun-ziata Alta e Campo Italia).
Inoltre tutta la zona nord del Comune di Messina, dal viale Annunziata fino a Mortelle, ivi compresi tutti i villaggi collinari (Marotta, Papardo, Castanea, Masse, Curcuraci, Faro Supe-riore – dalla via Torrente Papardo verso Sant’Agata), ad esclusione di Sperone, Salice, Faro Superiore (la parte dalla via Torrente Papardo fino a Tono) e della fascia litoranea dei villaggi di Paradiso, Pace e Sant’Agata;
Ganzirri e Torre Faro.

Le scuole chiuse dal pomeriggio di venerdì 25 e fino al 28 novembre

1. Istituto Comprensivo “Gravitelli”
2. Via P. Castelli
3. Plesso di Gravitelli

2. Istituto Comprensivo “S. Francesco di Paola”
4. S. Licandro
5. Sede Centrale S. Francesco di Paola
6. plesso S. Licandro

3. Istituto Comprensivo “ E. Vittorini”
7. SS Annunziata
8. plesso di via Caprera
9. plesso di viale Annunziata

4. Istituto Comprensivo “Villa Lina Ritiro . Cesareo”
10. Villa Lina
11. plesso Villa Lina
12. plesso Lombardo Radice
13. plesso G. Mauro
14. plesso Salice
15. plesso S. Michele
16. plesso Vann’Antò

5. Istituto Comprensivo “Petrarca – Paradiso”
17. Ganzirri
18. sede centrale Petrarca
19. plesso Donato

6. Istituto Comprensivo “Evemero da Messina”
20. Torre Faro
21. plesso Faro Superiore
22. sede centrale
23. plesso Papardo
24. plesso Torre Faro

7. Istituto Comprensivo “Boer – Verona Trento e Cristo Re”
25. plesso ex Matteotti.

Relativamente agli istituti scolastici superiore di pertinenza della Città metropolitana rimarranno chiusi:

1. La Farina – Basile, soltanto il plesso Basile Annunziata
2. Bisazza viale Annunziata
3. Antonello – Verona Trento – Todaro plesso Majorana – viale Giostra.

I punti di distribuzione con le autobotti

La macchina organizzativa è pronta ad intervenire a suffragio della popolazione interessata e per mitigare il disagio causato dalla mancanza di acqua saranno allestiti i seguenti punti di distribuzione:
1. Annunziata pressi rifornimento Via Ciaramita e Via A. Agostino;
2. Annunziata alta c.da Citola pressi capolinea ATM;
3. Torrente Trapani pressi cpl. Sirio;
4. Gravitelli Via P. Castelli incrocio S. Corrao;
5. Piazza Marotta – Curcuraci;
6. Faro Sup. Sp 49 Piazza M.A. di Francia;
7. Castanea – S.P. 50 presso scuola L. Capuana;
8. Granatari presso Rotonda;
9. Ganzirri – Chiesa San Nicola;
10. Massa San Giorgio – presso ufficio Postale;
11. Massa San Giovanni – Piazza San Giovanni;
12. San Michele – Piazzale ATM.


Sono previsti inoltre ulteriori tre punti di approvvigionamento idrico: presso la sede AMAM; sul viale Principe Umberto al serbatoio Torre Vittoria; e Pozzo Garibaldi (alle spalle di piazza Castro-novo, via Gerolamo Savonarola).

La governance di AMAM unitamente alla Protezione civile comunale invitano la cittadinanza che risiede nelle aree interessate dagli interventi, a verificare la funzionalità dei propri sistemi di accumulo d’acqua (serbatoi, cisterne condominiali, autoclavi) o, qualora presen-ti, dei pozzi privati, per limitare al massimo i disagi legati alla programmata interruzione dell’erogazione. Al contempo, si raccomanda anche un consumo di acqua potabile senza sprechi, poiché le riserve dei propri serbatoi potrebbero essere bastevoli per le 36-72 ore di disagio. Gli utenti potranno seguire gli aggiornamenti sul sito di Amam e segnalare eventuali situazioni di particolare disagio o emergenza al numero dedicato del COC 09022866 o quello di AMAM 0903687722 o sulla pagina social all’indirizzo https://www.facebook.com/ufficio.stampa.amam.  Ulteriori aggiornamenti ed informazioni utili seguiranno nel corso degli interventi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina senz'acqua, iniziano i lavori alla condotta: cosa c'è da sapere

MessinaToday è in caricamento