Venerdì, 12 Luglio 2024

VIDEO | Messina senz'acqua, riforniti un ospedale e una scuola. Minutoli: "Coc operativo fino alla fine degli interventi"

Il centro della Protezione civile sta coordinando tutte le richieste di intervento per arginare i disagi dovuto allo stop dell'erogazione idrica, insieme a Comune, Amam, Messina Social City e Asp

Un intervento già programmato che, però, viene gestito "come fosse una emergenza" per poter soddisfare tutte le richieste della cittadinanza al meglio. L'interruzione dell'erogazione idrica, necessaria per poter eseguire dei lavori di manutenzione straordinaria sulla condotta che porta l'acqua a Messina, è entrata oggi nel vivo. A coordinare tutte le richieste da parte della cittadinanza è il Coc della Protezione civile che è stato attivato per garantire reperibilità continua e poter ridurre il più possibile i disagi. Al tavolo del Centro l'assessore alla protezione civile Massimiliano Minutoli e i rappresentanti dell'Amam, della Messina Social City e dell'Asp.

"La situazione è sotto controllo - ha detto Minutoli - In mattinata abbiamo rifornito con le autobotti l'ospedale Giomi, l'istituto Antonello e alcuni privati. Rimarremo operativi per tutto il tempo necessario al completamento dell'intervento". I lavori dureranno all'incirca 24 ore. Dalle 7 di questa mattina, infatti, i rubinetti cittadini sono rimasti a secco. Ancora per oggi, però, i serbatoi dovrebbero riuscire a evitare la maggior parte dei disagi, attesi, invece, per la giornata di domani. Il ritorno alla completa normalità si avrà, infatti, domenica. Sin dalle prime ore di sabato mattina l'erogazione idrica dovrebbe essere ripristinata, tuttavia prima che l'acqua possa arrivare in città e, soprattutto, raggiungere le zone periferiche a nord, da Giostra fino a Torre Faro, si dovrà attendere la serata di sabato. 

Per le criticità il Coc è raggiungibile al numero telefonico 090-22866 con 30 linee di ricezione delle segnalazioni per garantire la simultanea presa in carico dei disagi e darne pronta risposta. Per la distribuzione di acqua potabile saranno garantite dieci postazioni:

Quattro RUBINETTI FISSI presso gli impianti: SEDE AMAM, viale Giostra – Ritiro; Via Girolamo Savonarola, incrocio V. Onofrio Gabriele (pressi p.zza Castronovo); VIALE EUROPA, pressi Ospedale Piemonte; VIALE PRINCIPE UMBERTO, pressi Serbatoio Torre Vittoria - incrocio con la via Michele Amari;

Sei AUTOBOTTI che stazioneranno presso: VIALE ANNUNZIATA, all’incrocio con via Ciaramita e viaAntonino Agostino (fronte rifornimento Esso); PIAZZA FRANCESCO FAZIO – CAMARO; VIALE PRINCIPE UMBERTO, pressi Serbatoio Torre Vittoria (incrocio con via Michele Amari); SS114 PRESSI SALITA ZAFFERIA – Parcheggio Centro Commerciale Today; PIAZZA GRANATARI S.S. 113 dir km 11,00 - all’incrocio con via Nuova; PIAZZA DELLA REPUBBLICA, fronte Stazione Centrale FF.SS.

Nel pomeriggio Amam ha reso noto che: "In linea con il Cronoprogramma le operazioni in corso nei n°9 cantieri, avviati questa mattina alle ore 07:00, nel tratto compreso tra Piedimonte (CT) e Sant’Alessio (ME), nei quali sono impegnati oltre 40 tecnici, che stanno eseguendo i lavori progettati per la “MITIGAZIONE DELLE VULNERABILITÀ DELL’ACQUEDOTTO FIUMEFREDDO”

A Piedimonte Etneo, in particolare, si sta già procedendo alla saldatura della porzione di condotta in cui si è operato, mentre nei cantieri di Sant’Alessio e Taormina (Trappitello) i tecnici stanno ultimando il montaggio delle nuove apparecchiature previste nell’intervento progettuale di questo primo step. Sul posto si è recato personalmente a seguire i lavori anche il sindaco Basile.

Aggiornamento delle 17,40// Inserimento notizie andamento lavori 

Video popolari

MessinaToday è in caricamento