Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Messina Social City, a rischio gli stipendi di giugno e luglio

L'allarme lanciato dal sindacato Fiadel che si schiera al fianco dei 510 lavoratori della società partecipata e minaccia nuove proteste. "Non si gioca sulla pelle dei lavoratori"

Stipendi di giugno e luglio per i lavoratori della Messina Social City. Sarebbe questo l'effetto del voto contrario che il consiglio comunale ha espresso sul contratto di servizio della società partecipata di Palazzo Zanca. E' quanto teme il sindacato Fiadel che si schiera a fianco dei 510 dipendenti dei servizi sociali e minaccia nuove proteste.

“Senza delibera, a fine mese non si potranno pagare i salari di giugno e probabilmente anche quelli di luglio, che dovrebbero essere erogati in agosto, slitteranno -avverte Clara Crocè, dirigente del sindacato autonomo. Pretendiamo una soluzione immediata, perché non consentiamo né alla classe politica di Palazzo Zanca né all’apparato burocratico comunale di consumare una guerra all’amministrazione DeLuca sulla pelle di centinaia di operatori e delle loro famiglie”.

La maggior parte delle famiglie dei lavoratori è monoreddito e per la Fiadel è impensabile ritardare anche di un solo giorno il pagamento di quanto dovuto. “La Messina Social City è stata costituita da poco -puntualizza Crocè- e alcuni errori nelle procedure in questa fase li possiamo anche accettare, ma non a discapito della serenità degli operatori. Per quanto ci riguarda, la commissione competente e il consiglio comunale si posso riunire anche in notturna: l’importante è uscire fuori da questa palude. La burocrazia di Palazzo Zanca non può creare problemi all’amministrazione De Luca a discapito dei lavoratori. La verità è che la Messina Social City ha dato fastidio a politici e burocrati e a chi utilizzava i servizi sociali per piazzare amici, parenti e procacciatori di voti. Esigiamo soluzioni immediate, altrimenti daremo il via a una mobilitazione senza precedenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina Social City, a rischio gli stipendi di giugno e luglio

MessinaToday è in caricamento