Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Nuova ondata di caldo: tre giorni di fuoco con 43-45 gradi a partire da domani

Da una parte eventi sempre più improvvisi ed estremi, dall'altra un caldo torrido e persistente fino al 26-27 luglio: le previsioni per i prossimi giorni (con uno sguardo anche alla tendenza per la prima settimana di agosto)

Anche per oggi allerta rossa per rischio ondate di calore nelle tre maggiori città siciliane. 

Da una parte dell'Italia eventi sempre più improvvisi ed estremi (difficilissimi da prevedere): grandinate da record, temporali con venti tempestosi. Dall'altra parte un caldo record, afoso, torrido, con la colonnina di mercurio destinata a sfondare nuovamente e in moltissime zone la soglia psicologica dei 40 gradi. Anche l'inizio della prossima settimana si prospetta rovente, con temperature anche di 45 gradi nelle regioni meridionali. Mentre il nord è alle prese con quotidiani temporali, con decine di alberi sradicati e crollati sulle auto, allagamenti, cartelli divelti, blackout e alcuni contusi, un secondo picco dell'ondata di calore è previsto proprio agli inizi della nuova settimana, da domani, con un maggiore coinvolgimento delle regioni centro meridionali. La forte ondata di calore dunque prosegue. La bolla di calore tenderà nuovamente a rafforzarsi con la roccaforte da record in quota che questa volta sarà posizionata tra Tunisia, regioni meridionali ed Egeo.

Avviso rischio incendi e ondate di calore n.151 del 22.07.2023

Gli esperti di 3bmeteo.com lo dicono già da qualche giorno. In base all'Extreme Forecast Index del modello Ecmwf, le temperature saranno estreme. Questo vuol dire che ci sono le possibilità per battere nuovi record di caldo. "I valori di temperatura potranno raggiungere nelle ore centrali della giornata picchi di 43-45 gradi su Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia, fino a 40-41 gradi sulla Campania e sul Molise", si legge su 3bmeteo.com. "In questi ultimi giorni l'isola dei quattro mori ha toccato il valore di temperatura più alto del 2023 in Europa con +47,7 gradi; record che però potrebbe essere messo a rischio dai picchi attesi sulla Sicilia". Gran caldo in ogni caso anche al Centro con massime comprese tra 35 e 40 gradi. 

Dal 26 luglio, come vi abbiamo preannunciato ieri, il caldo record dovrebbe lasciare la Penisola, almeno per qualche tempo. Il meteorologo e climate expert del Cnr Giulio Betti, diventato ormai punto di riferimento su Twitter per migliaia di utenti, prevede "un altro picco di calore al Centro-sud tra il 23 e il 25 luglio con temperature anche superiori ai 40 °C su Sardegna (il 24), Sicilia (specie orientale), Calabria Ionica, Basilicata, Molise e basso Abruzzo. Agiranno secchi venti di caduta appenninici. Tra il 26 e il 27 luglio con molta probabilità questa lunghissima e intensa ondata di calore terminerà su tutta Italia".

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova ondata di caldo: tre giorni di fuoco con 43-45 gradi a partire da domani
MessinaToday è in caricamento