Trasporti, Messina pronta ad avere il biglietto unico integrato

L'annuncio dell'assessore regionale alla Mobilità Marco Falcone. Concluso il vertice con Atm e Trenitalia per rilanciare la metroferrovia

Il tanto atteso biglietto integrato potrebbe arrivare presto nelle tasche degli utenti che ogni giorno utilizzano il trasporto pubblico. Dalla Regione è in fase avanzata di studio per un unico tagliando da 100 minuti che consentirà di viaggiare in treno, tram e bus.

Ad annunciarlo è l'assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Marco Falcone, al termine di una riunione tra l'assessore comunale alla Mobilità Salvatore Mondello, il direttore della direzione regionale di Trenitalia Silvio Damagini e il presidente di Atm Giuseppe Campagna insieme al direttore tranvia Vincenzo Poidomani.

"Abbiamo tenuto una proficua riunione con il Comune di Messina, Atm e Trenitalia per mettere finalmente a punto il biglietto integrato fra ferrovia, gomma e tram in riva allo Stretto, così come da impegno assunto dal Governo Musumeci. Stiamo ragionando su un biglietto da 100 minuti e su degli abbonamenti mensili, anche con la concreta idea di un intervento finanziario della Regione per rendere competitive le tariffe per gli utenti. A tal proposito, così come già fatto su altre tratte come la Modica-Caltanissetta e la Catania-Caltagirone, siamo pronti a impegnare i fondi derivanti dalle penali che abbiamo irrogato a Trenitalia a fronte di ritardi o disservizi. Il progetto è ora allo studio di tutti gli attori istituzionali, con l'intento di migliorare la qualità della vita dei messinesi, creare un sistema di mobilità integrato per la città e rilanciare la metroferrovia fino a Giampilieri".

Cisl: "Spinta di Falcone necessaria, adesso bisogna insistere per realizzare il progetto"

"Non avevamo dubbi che la spinta dell’assessore Marco Falcone potesse essere un ottimo punto di partenza per il biglietto unico integrato. Ma bisogna insistere affinchè il progetto venga realizzato prima possibile". È il commento del segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi, dopo la riunione che si è tenuta questo pomeriggio a Palermo per discutere del biglietto integrato per i trasporti nella città di Messina.

"Adesso – aggiunge Alibrandi - ci aspettiamo una collaborazione fattiva da parte di Trenitalia e di Atm al processo di integrazione della Metroferrovia con il trasporto pubblico locale, alla riorganizzazione delle coincidenze dei mezzi che possano così rendere il biglietto unico integrato uno strumento appetibile dall’utenza. Oggi, vista le sempre maggiori difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria con le restrizioni previste dalle disposizioni normative – ribadisce Alibrandi – diventa imprescindibile arrivare ad un trasporto pubblico locale integrato, strategico e fondamentale per un rilancio definitivo di Metroferrovia e di Atm su questo territorio".

Per Uiltrasporti invece occorre vigilare per non ripetere gli errori fatti a Palermo. “Finalmente, dopo l’incontro di oggi  all’assessorato regionale sembra intravedersi un percorso più concreto sull’avvio di una possibile integrazione tra Atm e Metroferrovia- dichiara Michele Barresi segretario generale UIltrasporti Messina - adesso non si perda altro tempo e si centri un obiettivo che gli utenti messinesi attendono da anni.  Non si ripetano però gli errori fatti a Palermo nell’integrazione Amat- Trenitalia - conclude la UIltrasporti- con un biglietto integrato giornaliero dal costo troppo elevato, ma si introducano tariffe sociali accessibili alla realtà del territorio messinese ed in questa direzione condividiamo la proposta di un unico abbonamento agevolato e biglietti da 100 minuti utilizzabili contestualmente sia su treni che su bus e tram”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • "Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

  • Stop al coprifuoco per i negozi e riapertura delle scuole, passa in consiglio la mozione contro l'ordinanza di De Luca

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

Torna su
MessinaToday è in caricamento