Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Migranti soccorsi dalla Guardia costiera, in duecento sbarcano al porto di Messina

Su un barcone in avaria interi nuclei familiari, donne e bambini perlopiù egiziani e siriani stremati dopo quattro giorni di navigazione. Dopo le operazioni di rito, alcuni sono stati portati nei centri di accoglienza in Calabria, altri sono stati fatti salire a bordo della nave quarantena arrivata da Augusta. Due positivi al Covid Hotel

Sbarco di migranti stanotte a Messina. Duecentoquattro i profughi approdati complessivamente  al molo Norimberga a seguito di una operazione di salvataggio in mare compiuta dai militari della Guardia Costiera. Tra i migranti  donne e bambini perlopiù egiziani e siriani stremati dopo quattro giorni di navigazione. Trentaquattro i minori stranieri non accompagnati,tutti uomini tranne due bimbe e la mamma di una famiglia siriana.

I migranti sono stati trasbordati su quattro mezzi della guardia costiera e poi sbarcati a Messina intorno alla 23 dopo le operazioni previste anche dalla normativa anticovid, con l’aiuto della Protezione civile e della Croce Rossa.

Prima di essere individuati a diverse miglia di distanza dalla costa calabra, i migranti si trovavano a bordo di un barcone proveniente dalla Libia che ha avuto anche un principio di incendio. Dopo il trasbordo nelle motovedette della Guardia Costiera e l’arrivo in porto, tutti i profughi sono stati sottoposti al test del tampone. Effettuate tutte le operazioni di rito della pubblica sicurezza, alcuni sono stati portati nei centri di accoglienza in Calabria, altri sono stati fatti salire a bordo della nave quarantena “Azzurra” arrivata stamattina da Augusta alle 6 mentre i minori stranieri sono stati trasferiti al Cara di Crotone. Due risultati positivi, sono stati affidati al Comune di Messina che li ha accolti al Covid Hotel. 

I migranti sono stati tutti fotosegnalati e rifocillati con pasti caldi formiti dal Comune. Le attività di soccorso sono state coordinate dalla Prefettura con un sistema di accoglienza che vede coinvolti polizia, carabinieri, guardia di finanza, guardia costiera, vigili del fuoco, autorità portuale, Comune di Messina, Asp, Usmaf, 118, Cri, Protezione civile comunale e regionale e associazioni di volontariato.

articolo modificato alle 11.15 del 26 settembre 2021// aggiunti dettagli sullo sbarco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti soccorsi dalla Guardia costiera, in duecento sbarcano al porto di Messina

MessinaToday è in caricamento