rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Milazzo

Milazzo, tartaruga ritrovata morta: aveva un amo in gola

L'esemplare di Caretta Caretta è stato avvistato sulla spiaggia. L'appello del biologo Isgrò: "Questa morte poteva essere evitata, se si pesca accidentalmente l'animale bisogna chiamare la Capitaneria, senza alcun tipo di sanzione"

Ancora una tartaruga morta sulle spiagge di Milazzo. Questa mattina è stata segnalata la presenza della carcassa di una Caretta Caretta, ritrovata con un amo in gola. Sul posto è giunto il biologo marino Carmelo Isgrò che ha potuto ricostruire le ultime ore di vita dell'animale, probabilmente pescato con un'esca e ributtato in mare. Una pratica che lo condanna però a morte come spiega lo stesso Isgrò. "Le catture accidentali possono accadere ma si può rimediare portando le tartarughe in Capitaneria di Porto o ad un centro di recupero, dove vengono curate per poi essere reintrodotte in natura. Se questo non viene fatto, tagliando la lenza (come in questo caso), si condannano questi meravigliosi animali ad una morte certa. Un comportamento inammissibile verso animali cosí fragili".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milazzo, tartaruga ritrovata morta: aveva un amo in gola

MessinaToday è in caricamento