Amministratori pubblici più sicuri, nel 2019 minacce in calo ma Messina è al secondo posto

Il rapporto di Avviso Pubblico censisce violenze nei confronti di amministratori e funzionari locali. La Sicilia al terzo posto a livello nazionale con 66 casi. Dodici i casi 12 censiti nel messinese ce hanno più che raddoppiato il dato fatto registrare nel 2018

Scende sensibilmente in Sicilia il numero di intimidazioni agli amministratori. Il rapporto "Amministratori sotto tiro" di Avviso Pubblico, che censisce minacce e violenze nei confronti degli amministratori locali e dei funzionari della pubblica amministrazione, svela come il 2019 sia stato un anno in controtendenza per la Sicilia. L'Isola, prima regione per numero di intimidazioni nel periodo 2013-2018, lo scorso anno ha fatto registrare 66 casi, con un calo del 24% rispetto al 2018.

Il dato, contenuto nella nona edizione del rapporto, mette la Sicilia al terzo posto a livello nazionale dietro Campania (92 casi censiti) e Puglia (71). Per la Sicilia è il dato più basso dal 2010, primo anno censito da Avviso Pubblico. Gli atti intimidatori sono stati segnalati in tutte le nove province del territorio siciliano, con 37 Comuni coinvolti.

"Il dato del 2019 - spiegano da Avviso Pubblico - non può in alcun modo spingere a sottovalutare il fenomeno, se pensiamo che negli ultimi 5 anni i casi censiti in Sicilia sono stati 409". 

Analizzando da vicino i dati regionali, la provincia di Palermo conferma anche nel 2019 il triste primato di provincia maggiormente colpita con 18 casi censiti, numero comunque in calo del 28% rispetto al 2018. La provincia di Palermo è anche il territorio più colpito nel quinquennio 2015-2019 con 91 atti intimidatori, il 22% dei casi censiti in tutta la regione. Seconda posizione nella graduatoria regionale per la provincia di Messina che con i suoi 12 casi censiti ha più che raddoppiato il dato fatto registrare nel 2018. Terze nella classifica regionale, con nove casi censiti ciascuna, le province di Agrigento e Catania. Seguono Siracusa (5), Ragusa (4), e infine Trapani, Enna e Caltanissetta ciascuna con tre casi.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte Dire

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Far west sui Colli Sanrizzo, insulti e schiaffi tra due famiglie nell'area attrezzata di Musolino

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rientro in classe, la pediatra Caputo: “Con queste regole si rischia il caos”

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • La nuova Maserati Corse parla messinese, nel team di progettazione due ex studenti UniMe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento