rotate-mobile
Cronaca

Contrasto alla povertà, in tre mesi accolte 400 richieste agli sportelli comunali

Il servizio attivo una volta a settimana, tutti i martedì dalle 9 alle 12:30 nei locali al piano terra di Palazzo Satellite a Piazza della Repubblica

Quasi 400 sono stati i cittadini che, in soli 3 mesi dalla sua istituzione, hanno potuto usufruire dei servizi offerti dallo Sportello Unico di accompagnamento verso le misure di contrasto alla povertà, appositamente ideato da una sinergia di intenti tra Comune, INPS e il Centro per l’Impiego di Messina, per rappresentare un’interfaccia unica con la quale i cittadini interessati hanno avuto l’opportunità di rivolgersi per avere informazioni chiare e la competente assistenza riguardo alle nuove procedure per l’accesso ai benefici previsti dalla nuova normativa riguardante il Supporto per la Formazione e il Lavoro (SLF) e l’Assegno di Inclusione (ADI), di cui al D.L. 04 maggio 2023 n. 48, nonché, per facilitare la loro “presa in carico” da parte dei Servizi Sociali lì dove ne ricorrevano i presupposti di legge.

In continuità con quanto già posto in essere e al fine di continuare ad individuare nuove linee di azioni comuni finalizzate al contrasto alla povertà, alla fragilità ed all’esclusione sociale delle fasce deboli del territorio cittadino, il 9 gennaio scorso, l’assessora alle Politiche sociali Alessandra Calafiore, il Direttore Provinciale INPS di Messina Gaetano Minutoli ed il Dirigente del Centro per l’Impiego Giacomo De Francesco, hanno convenuto di  proseguire l’attività funzionale dello Sportello nella consapevolezza delle difficoltà che i cittadini possono riscontrare nella compilazione delle istanze e nel reperimento delle corrette indicazioni, con l’obiettivo e la ferma volontà di dare adeguate risposte all’aspettativa dell’utenza, nel mutare delle condizioni legislative al fine di offrire il più adeguato supporto tecnico e sociale.

 
Lo Sportello sarà attivo una volta a settimana, tutti i martedì dalle ore 09:00 alle 12:30 presso i locali siti al piano terra di Palazzo Satellite a Piazza della Repubblica. Attraverso lo Sportello Unico, è stato anche possibile, dopo l’eliminazione del Reddito di Cittadinanza, di monitorare le diverse necessità e i bisogni dando un ulteriore e più completo quadro della situazione attuale, già sotto attenta osservazione dei Servizi Sociali competenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto alla povertà, in tre mesi accolte 400 richieste agli sportelli comunali

MessinaToday è in caricamento