menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' giallo su un suicidio annunciato, la procura indaga su una donna trovata morta in casa

La 41enne ha chiamato la Guardia medica all'alba anticipando le sue intenzioni, la madre l'ha trovata cadavere nel pomeriggio

La procura di Patti vuole vederci chiaro sulla morte di una donna di 41 anni trovata morta mercoledì scorso nella sua casa a Castel di Lucio.

Ieri pomeriggio è stato eseguito l’esame autopico all’ospedale Barone Romeo di Patti che dovrebbe servire a fare chiarezza sulle ragioni e i tempi del decesso, quasi certamente legato a un suicidio ma che ha coinvolto la macchina dei soccorsi.

Una morte annunciata, infatti, quella della donna, che all’alba del 7 ottobre ha chiamato la Guardia medica annunciando la decisione di farla finita. Il medico, allarmato dai toni della donna, ha allertato 118 e carabinieri. Giunti sul posto hanno atteso l’arrivo del servizio di emergenza del 118 di Santo Stefano di Camastra. Medico e soccorritori hanno valutato il caso, tranquillizzato la donna e ritenuto di non dover procedere con l’ospedalizzazione. Poi è rimasta da sola in casa. Quando la madre va a trovarla nel pomeriggio è già cadavere. 

La preoccupazione a questo punto è che la donna possa avere assunto farmaci già quando il medico l'aveva visitata ma non è stato diagnosticato o che sia stata sottovalutata la condizione psicofica della 41enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento