Mercoledì, 28 Luglio 2021
MessinaToday

Opinioni

MessinaToday

Redazione MessinaToday

Morta Pina Micali, si porta via i misteri del controverso "miracolo" di Giampilieri Marina

Il ricordo di “una donna semplice e pacata” da parte del medico componente della commissione nominata dall'arcivescovo per verificare la spiegabilità scientifica del fenomeno

Le statue della Madonna che lacrimarono sangue e l'Hecce Homo che per primo manifestò il fenomeno

Il suo segreto l'ha portato nella tomba Pina Micali, la donna considerata “veggente” che, più di trent'anni fa, fu protagonista del "miracolo" di Giampilieri Marina. Un miracolo iniziato con la lacrimazione di un volto di Gesù e, qualche mese dopo, di una statua della Madonna che la signora Micali custodiva nella propria casa. Fatti del genere attraggono, come ben si può capire, l'interesse e la curiosità di tanti. E così fu infatti per la famiglia Micali che, da un giorno all'altro, divenne oggetto di attenzione e meta di pellegrinaggi da ogni parte del messinese e della Sicilia. Del caso ci occupò anche una commissione medica, nominata dall'allora arcivescovo Ignazio Cannavò, di cui chi scrive faceva parte e che, all'inizio dell'estate 1990, compì sopralluoghi e ricerche per verificare la spiegabilità scientifica del fenomeno. 

Pina Micali-2Ricordo nitidamente la figura della signora Micali, donna di popolo semplice e pacata, così come ho memoria delle stanze di una casa decisamente umile - una piccola sala d'ingresso dov'era collocata la statua della Vergine, una cucina e una stanza da letto matrimoniale. Di quella casa, ricordo il crescendo emozionale provato nel percorrere, tappa per tappa, i luoghi del prodigio. Che culminavano nella stanza dove, alle spalle del talamo nuziale, un'intera parete era tappezzata di croci di sangue tutte uguali tra di loro. Sui nostri volti doveva esser visibile lo sconvolgimento che si percepisce alla vista di qualcosa che non puoi, al momento, ascrivere ad altro se non a un influsso che ben poco ha di terreno. E, soprattutto, di riproducibile.

Dinanzi a questi fatti, la scienza deve attenersi alle sue leggi, sicchè il reperto di laboratorio che stabilì che quel sangue era umano indusse la Curia a derubricare il caso non dichiarando la prodigiosità dei fenomeni di Giampilieri Marina 

Eppure io, a distanza di tanto tempo, porto ancora nel cuore e nella mente la limpida trasparenza dello sguardo della veggente, a testimoniare la sua serena accettazione del Mistero.

Ma questa è un'altra storia. La terra le sia lieve, signora Micali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Morta Pina Micali, si porta via i misteri del controverso "miracolo" di Giampilieri Marina

MessinaToday è in caricamento