Cronaca

E' morto Ernesto Morici, magistrato messinese tra i primi ad applicare la legge Rognoni-La Torre

E' scomparso all'età di 71 anni il giudice che si distinse nella lotta alla criminalità organizzata e nel sequestro dei patrimoni ai mafiosi, una carriera importante tra Messina, la Calabria e Firenze

Ernesto Morici

E' scomparso Ernesto Morici, 71 anni, uno dei magistrati più importanti nella confisca dei beni alla mafia. Fu tra i primi ad aver applicato la legge Rognoni-La Torre del 1982. Carriera iniziata da uditore nel 1974 proprio a Messina Morici è stato pretore a Gela, in Calabria come sostituto procuratore impegnato nella lotta alla ndrangheta e rientrato a Messina negli anni Novanta occupandosi di mafia e reati contro la Pubblica amministrazione prima di andare a Firenze. Si è occupato negli anni Ottanta dei processi alle cosche Piromalli e Pesce e della strage di Razzà. Molto stimato, a Morici si deve la confisca dei locali di via Roosvelt alla criminalità organizzata mafiosa assegnati all'associazione Addiopizzo. Una malattia non gli ha dato scampo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Ernesto Morici, magistrato messinese tra i primi ad applicare la legge Rognoni-La Torre

MessinaToday è in caricamento