Cronaca Capo d'Orlando

Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

La triste fine del 48enne luogotenente ha scosso i colleghi che stanno ricordando l'uomo. Nelle prossime ore l'autopsia sosterrà il lavoro degli investigatori

I colleghi di Filippo Fontana sono scossi. Tra i militari della Brigata Aosta non si parla d'altro negli ultimi giorni. Tutti conoscevano il 48enne che ogni giorno viaggiava tra Capo d'Orlando e il capoluogo per prestare servizio come luogotenente nella caserma di Messina. E' c'è incredulità per la morte avvenuta nel tardo pomeriggio di venerdì davanti all'abitazione nella città paladina. L'uomo aveva un coltello conficcato in corpo. L'autopsia che dovrebbe svolgersi domani al Policlinico chiarirà i dubbi degli investigatori che stanno cercando di ricostruire con esattezza i fatti. I carabinieri che stanno seguendo le indagini tengono aperte tutte le piste: l'omicidio, il suicidio, un possibile incidente: tutte ipotesi al vaglio della procura di Patti. I colleghi stanno ricordando sui social Filippo che lascia la moglie e due figli. Un marito e un padre che viveva per la famiglia - dicono - da tanti anni in servizio alla Brigata Aosta di Messina e che per amore aveva scelto di vivere a Capo d'Orlando. 

Capo d'Orlando, muore 48enne con un coltello in corpo 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

MessinaToday è in caricamento