rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Lipari

La morte di Lorenza Famularo, il caso adesso nella mani della procura generale: udienza a febbraio

Importanti novità sulla vicenda della 22enne morta a Lipari nel 2020. Il pg Costa rappresenterà l'accusa, una svolta dopo la richiesta di archiviazione della procura di Barcellona

Passa nella mani della procura di Messina il caso di Lorenza Famularo, la 22enne morta nell'agosto 2020 a Lipari per - come sostengono i familiari - gravi lacune del personale medico. Il sostituto procuratore generale Giuseppe Costa ha infatti richiesto l'avocatura del caso in luogo del collega di Barcellona Pozzo di Gotto Carlo Bray, e sarà lui a rappresentare l'accusa all'udienza fissata il prossimo 16 febbraio. Una novità importante dal punto di vista giudiziario visto che il pm Bray aveva inizialmente chiesto l'archiviazione dell'inchiesta per omicidio colposo ancora a carico di ignoti. La famiglia della giovane, rappresentata dai legali Vincenzo La Cava e Nunzio Rosso, avevano presentato tre querele accedendo i riflettori anche sulle mancanze della struttura ospedaliera eoliana.

Il pg Costa punta a quelli atti di indagine ritenuti "pertinenti e astrattamente rilevanti" ed "evidentemente sovrapponibili all'attività di indagine svolta in esito alla quale è stata avanzata la richiesta di archiviazione"

"Il decreto di avocazione - dichiara l'avvocato Vincenzo La Cava -  è un atto dovuto in virtù di quanto accaduto negli ultimi due anni, ritengo che le indagini andavano appronfondite anche con gli elementi che abbiamo fornito alla Procura, ma questo non è avvenuto così come precisato quando ci siamo opposti alla richiesta di archiviazione. Spero adesso si possa dare giustizia a Lorenza e a chi la piange ogni giorno".

La vicenda

La sera del 22 agosto 2020 Lorenza Famularo perde i sensi in seguito ad un malore mentre era in casa del fidanzato. Il ragazzo chiama l'ambulanza, dopo le prime cure degli operatori, la giovane viene trasportata all'ospedale di Lipari dove muore durante la notte. Successivamente emerghe la Famularo si era recata più volte in ospedale nei giorni precedenti, sottoponendosi a diverse visite in seguito alle quali i medici hanno diagnosticato semplici dolori muscolari senza richiedere ulteriori accertamenti. L'autopsia effettuata tre giorni dopo ha invece rilevato come causa del decesso un arresto cardiorespiratorio per embolia polmonare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La morte di Lorenza Famularo, il caso adesso nella mani della procura generale: udienza a febbraio

MessinaToday è in caricamento