Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Alcara Li Fusi

Alcara Li Fusi piange Paolo Zaiti: "Non si può morire così a 21 anni"

Il piccolo paese nebroideo in lutto per il tragico incidente di stamane. Il ricordo del sindaco Dottore e di un'insegnante

"Non si può morire così a 21 anni". Lo ripetono in tanti in queste ore ad Alcara Li Fusi, il piccolo comune dei Nebrodi sconvolto dal tragico incidente che stamane è costato la vita a Paolo Zaiti. La prima vittima della strada in questo 2024.  La vita del giovane si è fermata lungo la provinciale 161 poco dopo le 5. Paolo era alla guida di un fuoristrada e insieme a tre amici stava ritornando in casa dopo una serata trascorsa in allegria tra cibo e divertimento. All'improvviso l'auto esce di strada, si ribalta e termina la corsa su un terrazzamento. Per il ragazzo non c'è nulla da fare, morto sul colpo dentro. Destino diverso per fortuna per i tre coetanei che erano con lui, feriti solo lievemente. 

Ad Alcara è il momento più buio. Tra i vicoli ai piedi delle Rocche del Castro tutti sanno di tutti e viene spontaneo condividere un dolore così grande. Paolo lo conoscevano in tanti anche perché si dava fare dietro al bancone della macelleria di famiglia. "Un ragazzo solare - dice il sindaco Ettore Dottore - molto apprezzato in paese. Ho appreso la notizia intorno alle 7 di questa mattina e sono sconvolto". Altro non aggiunge il primo cittadino perchè in momenti come questi il silenzio ha la meglio. Altri si affidano ai social per condividere un ricordo, come un insegnante che ha avuto modo di conoscere lo sfortunato 21 enne. "L'ho conosciuto facendo un'ora di supplenza nella loro classe. Sapendo che mancava il loro prof, lui è rientrato in classe dopo venti minuti beccandosi una nota. Lui ha reagito pacatamente ammettendo di avere torto e meritarsi una nota a quel punto avrei voluto cancellare dal registro".

Partecipa al dolore anche il sindaco di Sant'Agata di Miitello Bruno Mancuso con un post Facebook. "Ci associamo al dolore della comunità alcarese per il tragico lutto che l’ha colpita Sant’Agata e’ vicina ai familiari e alla cittadinanza tutta". Cordoglio per il giovane lo ha espresso anche la sezione provinciale della Federazione italiana fuoristrada di cui il padre è membro: "Era la "mascotte" del Club Aquile di Alcara. L'intera Delegazione FIF si unisce all'immenso dolore della famiglia e di tutto il suo club. Siamo increduli... condoglianze di vero cuore".

Intanto, la Procura di Patti ha aperto un'inchiesta per far luce sull'incidente che non avrebbe visto altri veicoli coinvolti. Il corpo del 21enne è stato trasferito al Papardo dove nelle prossime verrà eseguità l'autopsia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcara Li Fusi piange Paolo Zaiti: "Non si può morire così a 21 anni"
MessinaToday è in caricamento