menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte Viviana e Gioele, Daniele Mondello lancia una petizione per non far chiudere il caso

L'appello della famiglia dopo l'ipotesi di archiviazione delle indagini da parte della Procura. "Vogliamo giustizia, no alla tesi omicidio-suicidio. Sarebbe come ucciderli una seconda volta"

Una petizione per scongiurare il rischio che le indagini sulla morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioele vengano archiviate. E' l'iniziativa di Daniele Mondello che si affida al mondo del web dopo le ultime indiscrezioni secondo cui la Procura sarebbe pronta a chiudere il caso come omicidio-suicidio. Una tesi fin da subito respinta dai familiari e dallo stesso criminologo Carmelo Lavorino, a lavoro dallo scorso mese insieme ad un team di esperti per cercare la verità su quanto avvenuto lo scorso agosto nei boschi di Caronia.

"Archiviare il caso - ha scritto su Facebook Daniele Mondello- sarebbe come ucciderli una seconda volta. Giustizia per Viviana e Gioele".

La certezza sulla decisione finale si avrà soltanto quando i  consulenti, nominati dal procuratore Angelo Cavallo, scioglieranno le riserve dopo gli ulteriori sessanta giorni chiesti per arrivare a una conclusione sulla vicenda. Il prossimo mese è infatti attesa la consegna delle perizie. Solo allora si saprà il destino del giallo di Caronia e l'eventuale contromossa degli avvocati Pietro Venuti e Claudio Mondello in caso di effettiva archiviazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento