Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Morire di lavoro, due in dieci giorni: si riaccendono i riflettori sulla mancata sicurezza

Siracusano (Articolo Uno) dopo la tragedia al Papardo: "Servono misure ordinarie e straordinarie che incrementino tutele e controlli. Non può passare sotto silenzio un dramma che mina alle fondamenta la nostra stessa democrazia"

“Nel giro di dieci giorni, si è allungato il drammatico elenco delle morti sul lavoro. Le vite spezzate Giacomo Marcimino e Nunzio Micale sono le ultime di una strage silenziosa che rischia di non fare più notizia”.

E’ l’amaro commento di Domenico Siracusano, segretario provinciale di ArticoloUno, dopo l’ennesima tragedia in un cantiere di Messina che è costata la vita all’imprenditore 65enne Nunzio Micale. L’uomo, di Spadafora, è morto ieri mattina all’ospedale Papardo dove con la sua ditta ha preso in sub appalto i lavori per la realizzazione del bunker di Tomoterapia.

Mancavano pochi giorni alla consegna e Micale aveva deciso di imprimere un accelerata effettuando un sopralluogo e dando personalmente un mano ai lavori quando è precipitato da un piccolo ponteggio che però è stato fatale.

Sulla dinamica e le cause sono ancora in corso accertamenti della Polizia ma la tragedia ha riacceso i riflettori sulle morti bianche.

“È inaccettabile la condizione della sicurezza nei luoghi di lavoro, a partire dall'edilizia – è il commento di Siracusano - Serve uno scatto, servono misure ordinarie e straordinarie che incrementino tutele e controlli. Non può passare sotto silenzio un dramma che mina alle fondamenta la nostra stessa democrazia. La sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori deve diventare una priorità della politica e delle istituzioni. Le forze democratiche e progressiste si schierino senza indugio pretendendo, dal livello locale a quello nazionale, che si rafforzi la rete dei controlli e si individuino responsabilità precise di fronte a morti – conclude - che non sono dettate dal caso ma da un approccio generale alla questione tragicamente insufficiente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morire di lavoro, due in dieci giorni: si riaccendono i riflettori sulla mancata sicurezza
MessinaToday è in caricamento