Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Patti

Tindari, è morto a 60 anni l'architetto Milici: “Persona perbene in un mondo di squali”

Il mondo del turismo culturale a lutto per la perdita del dirigente dell’Ufficio Turistico Regionale di Capo d’Orlando e Patti. Il cordoglio dei sindaci

E’ morto a 60 anni l’architetto Antonino Milici, dirigente dell’Ufficio Turistico Regionale di Capo d’Orlando e Patti. Un lutto che ha colpito tutto l’ l’hinterland tirrenico dove Milici era conosciuto e stimato. Nel suo profilo facebook il messaggio amaro di chi lo ha conosciuto e voluto bene: “Abbiamo avuto l'onore di esserti stati vicini in questi anni – si legge in un post dei suoi collaboraori - e abbiamo dovuto prendere tristemente atto che il tuo essere gentile, da persona perbene quale sei e quale sempre rimarrai, poco si addiceva a questo mondo di squali. Ti vogliamo bene”.

Tanta amarezza per questa perdita, anche perché è stato il dirigente regionale, già responsabile del dipartimento della Protezione civile, a togliersi la vita. Riservato e operativo, sui social una valanga di manifestazioni di affetto e cordoglio. Anche il sindaco di Gioiosa Marea, dove è nato e cresciuto, Ignazio Spanò, insieme all’Amministrazione Comunale e a tutta la cittadinanza, ha voluto esprimere il proprio cordoglio per la prematura scomparsa dell’architetto.

"È ancora vivo e forte il ricordo degli anni della gioventù e della comune permanenza a Palermo, così come delle innumerevoli occasioni nelle quali abbiamo avuto modo di apprezzarne le rare doti umane, di persona per bene, di professionista capace, di ligio funzionario dell’Amministrazione Regionale", il commento del primo cittadino. Tutta la comunità Gioiosana si stringe attorno alla moglie, al figlio e a tutti i familiari”. Anche il sindaco di Patti, diventata la sua seconda casa, ha espresso vicinanza alla famiglia: “Questa notizia ci lascia attoniti e sconvolti. Nino è stato persona buona e sempre disponibile, un dirigente attento ed appassionato al proprio lavoro. Lascia un grande vuoto tra i colleghi e nella nostra Città.”

Milici lascia una grande testimonianza di amore per i beni culturali legati al turismo. Lo sviluppo di Tindari e della sua area archeologica era stato oggetto di diverse battaglie, sia come architetto che come responsabile dell'area turistica siciliana, dove è approdato prima di lasciare il Genio civile di Messina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tindari, è morto a 60 anni l'architetto Milici: “Persona perbene in un mondo di squali”

MessinaToday è in caricamento