Cronaca

Coronavirus killer, vittima il comandante della Siremar Antonino Cama dopo un mese di ricovero

L'uomo, 48 anni, lascia moglie e figli. Viveva a Lipari dove guidava i traghetti di collegamento con Milazzo. Era in degenza al Papardo da settimane, il ricordo della Caronte & Tourist

Antonino Cama

I marittimi della Siremar piangono la sua morte. E' deceduto a causa del coronavirus il comandante delle navi traghetto in servizio tra Lipari e Isole Eolie Antonino Cama, 48 anni, che lascia moglie e due figli. L'uomo era da circa un mese ricoverato all'ospedale Papardo per le complicazioni provocate dal Covid-19 e purtroppo non è riuscito ad avere la meglio sul virus killer. Messinese, Cama viveva a Lipari per lavoro visto che nell'ultimo periodo dopo aver guidato le navi traghetto della società in varie tratte come Trapani (oggi l'azienda è sotto la guida Caronte & Tourist) aveva fatto tappa alle Eolie. Commozione tra i colleghi in servizio per la scomparsa del comandante ricordato da tutti con profondo dolore. 

Sui social il Gruppo Caronte & Tourist scrive: "Non può un giorno così provante impedirci di dare la giusta attenzione al ricordo del comandante Antonino Cama il cui sorriso ampio e sincero si è spento quest'oggi a causa di complicazioni legate al Covid-19. Mancheranno il suo calore, la sua simpatia e la sua grande professionalità. Alla sua famiglia e a tutti i suoi affetti il nostro abbraccio più sincero. Comandante, continueremo a navigare anche per te!". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus killer, vittima il comandante della Siremar Antonino Cama dopo un mese di ricovero

MessinaToday è in caricamento