menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato morto all'interno di un autocompattatore, tragica mattina alla Decon di Villaggio Unrra

Sul posto l'ambulanza del 118 e i vigili del fuoco ma per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Allertato il magistrato di turno e gli ispettori del lavoro

Lo hanno trovato accasciato all'interno di un autocompattatore dove si trovava per fare lavori di manutenzione sui mezzi della Messina Servizi Bene Comune. Per l'uomo, Giovanni Cucinotta, 59 anni, di Santa Lucia Sopra Contesse, non c'è stato niente da fare: è morto intorno alle 9 all'interno della Decon di Villaggio Unrra. Sul posto l'ambulanza del 118, vigili del fuoco e la polizia. Allertato anche il magistrato di turno insieme all'Ispettorato del lavoro per le opportune verifiche e accertamenti.

Secondo le prime indagini si è trattato di un infarto. Fino alle 9, gli altri operai presenti sul posto lo avevano sentito martellare. Poi, il silenzio. L'operaio era dipendente della ditta esterna M&D Tecnologia Srls (e non della LS Service Srl di Catania come erroneamente riportato inizialmente). La LS Service precisa infatti che l'uomo lavorava per la M&D, società alla quale la LS Service Srl di Catania ha subappaltato il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria della Messina Servizi Bene Comune Spa.

Articolo modificato alle 12.20 del 30 luglio 2020 // L'operaio non era dipendente della LS Service.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento