menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cultura a lutto, è morto il cavaliere Gerbasi padre del museo dell'arte rurale a Castanea

Lascia un patrimonio etno antropologico di oltre 2500 pezzi, che aveva recuperato con pazienza certosina entrando in  stretto contatto con realtà artigianali, industriali e contadine

Il mondo della cultura a lutto. Castanea perde uno dei suoi figli più cari, il cavaliere Domenico Gerbasi (nella foto), 82 anni, strappato via dal Covid. Ha combattuto a lungo contro la malattia, ricoverato al Papardo, ma non ce l'ha fatta. Da due giorni è ricoverata anche la moglie.

Gerbasi, cultore delle tradizioni popolari, ha dato vita al "Museo etno antropologico dell'arte rurale contadina dell'area dei Peloritani - I ferri du misteri" che nel 2015 ha rinnovato aggiungendo anche numerosi reperti di grande valore scientifico.

Gerbasi-2Un patrimonio etno antropologico di oltre 2500 pezzi, che aveva recuperato con pazienza certosina entrando in  stretto contatto con realtà artigianali, industriali e contadine. Un mondo che amava perché, diceva spesso,  “mi ha reso consapevole del sacrifico, dell'impegno e della dignità delle classi artigiane più povere facendomi sempre più appassionare ai mestieri, attività, e modi di vivere delle comunità rurali e popolari".

Nella struttura di Piazza Umberto, risalente  al 1600, anche tante foto d’autore: quelle del maestro Aldo Pintaldi  che volle fare una donazione dopo una sua visita nel luglio del 2012. Si tratta di una collezione di circa 400 fotografie, da cui nacque anche la sezione fotografica a lui intitolata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Divano, come scegliere quello giusto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento